F1 | GP Germania, Anteprima Renault – Ricciardo: “La gara al Nürburgring sarà pazzesca”

Manca poco al GP di Germania e in Renault si respira estremo entusiasmo. La novità di questo fine settimana? Si ritorna, dopo sette anni, al Nürburgring.

Germania Renault
Renault, GP Russia 2020. Fonte: Renault F1 Team on Twitter

Dopo i sedici punti conquistati in Russia, i piloti della Renault tenteranno di posizionare entrambe le vetture in top ten durante il Gran Premio di Germania.

La Formula 1, questo fine settimana, ritorna al Nürburgring. Il circuito manca dalla massima categoria da ben sette anni.

L’ultima edizione si è tenuta nel 2013, e Daniel Ricciardo la ricorda con entusiasmo: “Mi sono qualificato sesto sette anni fa, tra l’altro conquistando addirittura un settore viola. Ho corso anche in alcune categorie junior, sono arrivato secondo nel 2011 nella World Series firmata Renault. Ho corso anche la mia prima gara in Formula 3 nel 2008. Credo che quel fine settimana vinse un mio vecchio compagno di squadra tedesco.. Nico qualcosa!”

Quanto alla difficoltà del tracciato, l’australiano afferma: “L’ultima chicane è piuttosto divertente, perché ci si avvicina abbastanza velocemente e si salta sopra i cordoli, rendendo la curva piuttosto selvaggia. La pista sarà ancora più veloce con le vetture moderne di Formula 1.

 Il meteo sembra piuttosto freddo e umido, sarà diverso dalle nostre ultime gare. Potrebbe essere un fine settimana piuttosto imprevedibile, quindi potremmo assistere a una gara pazzesca”.

Anche Esteban Ocon ricorda le gare disputate sulla pista tedesca: “Ho corso al Nürburgring solo un paio di volte. Ricordo di averci corso in Formula Renault Eurocup nel 2012 e in Formula Renault NEC nel 2013, salendo anche sul podio! L’ultima volta che ci ho corso è stato nel 2014 nel Campionato Europeo FIA di Formula 3”.

Ha poi aggiunto: “La curva 1 è una bella sfida ed è un buon punto di sorpasso. La curva Schumacher è forse tra le più divertenti. La pista sarà molto più veloce nelle vetture moderne. Si ritorna a un circuito più normale rispetto a quelli cui siamo abituati. Anche se è una novità per il calendario, la maggior parte dei team e dei piloti ha una certa esperienza della pista. In un certo senso, dovrebbe essere più semplice rispetto al Mugello e a Portimao. Sono contento che il Nürburgring sia ritornato, mi piace correre in Germania. In Nord Europa, il tempo è più freddo e umido, sarà completamente diverso per le gomme. Pioggia o asciutto, cercheremo di fare un buon lavoro”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Il Circus approda a Rio de Janeiro? L’ultimo accordo di Chase Carey