F1 | GP Germania – Hamilton sotto investigazione per un errore dei sistemi FIA

La FIA ha confermato che un’anomalia nel sistema ha causato l’investigazione su Lewis Hamilton al GP della Germania, per una presunta violazione del regolamento sportivo. Hamilton FIA

Hamilton FIA
– Foto Pirelli

La FIA ha confermato che un’anomalia nel sistema ha causato l’investigazione su Lewis Hamilton al GP della Germania, per una presunta violazione del regolamento sportivo. Hamilton FIA

Hamilton era stato messo sotto investigazione per aver guidato troppo lentamente durante il regime di safety car in seguito all’incidente di Charles Leclerc.

È la prima volta che un pilota viene investigato per una situazione del genere. È successo tutto dopo il contatto con le barriere che ha obbligato il pilota della Mercedes a tornare in pit lane.

Da regolamento i piloti devono rispettare un tempo delta finché la safety car non ha compiuto il secondo giro. Hamilton, ancora al primo giro sotto SC, continuava a correre sotto delta, mentre gli altri piloti – al secondo giro – stavano aumentando velocità. Secondo la FIA il 44 stava guidando troppo lentamente, infrangendo il regolamento.

Il direttore delle gare Michael Masi ha dichiarato ad Autosport:

“C’è stata un’anomalia nel sistema, perciò non ci sono state penalità per Hamilton. Tutti i piloti stavano affrontando il terzo giro sotto SC e potevano quindi accelerare, mentre Lewis, ancora al secondo, doveva rispettare il delta.

Non è mai capitata una situazione simile, perciò dovremo prestarci più attenzione in futuro.”

Seguici su Facebook

F1 | Dati Pirelli sul GP di Germania: Verstappen trionfa con una strategia a 5 pit stop

Simona D.

Studentessa di lingue appassionata di motori che spera, un giorno, di poter trasformare la sua passione nella sua professione.