F1 | GP Germania – Verstappen: “Ho cercato di seguire Hamilton”

Max Verstappen conquista la seconda posizione del GP di Germania. L’olandese si avvicina in classifica a Valtteri Bottas.

Sintesi gara

Max Verstappen - Red Bull Racing
Foto: Aston Martin Red Bull Racing Twitter

Max Verstappen conquista il podio numero 8 della sua stagione. L’olandese della Red Bull è l’unico pilota che in questa stagione ha terminato tutte le gare concluse a podio. Neanche Hamilton e Bottas ci sono riusciti. Una costanza unica da parte di Verstappen che non gli permette però di lottare per qualcosa di più. I tre ritiri in 11 gare pesano troppo sulla classifica e se Bottas è comunque vicino, 14 punti, non si può dire lo stesso di Hamilton. L’inglese ormai è sempre più leader solitario del mondiale 2020, i punti che lo distaccano da Verstappen sono 83. Una cifra troppo grande per l’olandese e la sua Red Bull, la RB16 motorizzata Honda non è performante quanto la W11 dei rivali.

Max Verstappen - Red Bull Racing
Foto: Aston Martin Red Bull Racing Twitter

In questa gara Max Verstappen ha potuto approfittare di un, raro, problema meccanico della W11 di Bottas. L‘olandese alla partenza è riuscito, non con poca fatica, a tenere dietro Leclerc che era scattato bene dalla sua quarta casella. Da quel momento in poi ha corso quasi in solitaria almeno fino alla Safety Car causata dal ritiro di Lando Norris. Alla ripartenza lo scatto di Verstappen non è dei più brillanti e all’ultima curva blocca permettendo a Ricciardo, terzo, di avvicinarsi e tentare un clamoroso sorpasso. L’olandese riesce a rimanere davanti ma non senza fatica. Gli ultimi passaggi li fa in solitaria riuscendo a segnare il giro più veloce grazie ad un 1:28:139.

Le parole di Max Verstappen:

“La gara è stata buona, ho cercato di seguire Hamilton quando Bottas è uscito dalla gara. Il passo era buono, abbiamo cercato di fare la nostra corsa però Hamilton era un pochino più veloce. All’ultimo ho cercato di conquistare il giro più veloce e ci sono riuscito. Vale un punto in più e quindi sono molto contento. La pista è molto fredda e lo sono anche le gomme quando esci dai box. Non capivo perché la Safety Car era rimasta fuori così tanto, la pista era pulita. Capivo che volessero farci raggruppare tutti però è pericoloso con queste gomme così fredde. Alla fine non è cambiato nulla, siamo arrivati secondi e questo è il posto che ci meritiamo oggi, è la cosa più importante.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP Germania – Leclerc: “Disastro con il graining sulle soft all’inizio”

 

mm

Giada Di Somma

Ragazza appassionata di motorsport fin da bambina. Autrice su F1 in Generale e blogger su Instagram (_sv_05_).