A TCFormula 1

F1 | GP Giappone, casco speciale di Leclerc per ricordare Bianchi?

Stando ad indiscrezioni, Charles Leclerc potrebbe correre il GP del Giappone con uno speciale casco dedicato a Jules Bianchi nel decennale dell’incidente

Charles Leclerc potrebbe correre il Gp del Giappone con un particolare casco dedicato all’amico Jules Bianchi. Secondo quanto riportato dal giornalista Taylor Powling, il pilota monegasco avrebbe annunciato la scelta di correre con un casco speciale.

Questo posto è speciale e mi ricorda Jules. Avrò un casco speciale in sua memoria per questo fine settimana“. Così avrebbe dichiarato Leclerc ai microfoni di MotorsportWeek. Infatti, in questa edizione cade il decennale dell’incidente del pilota francese.

gp giappone leclerc casco bianchi
Crediti: Studio Colombo

Manca ancora la conferma ufficiale sulla scelta del casco, che potrebbe comunque arrivare nelle prossime ore o a ridosso della prima sessione di prove libere del weekend giapponese. A Suzuka, Leclerc proverà quindi a bissare il successo della Ferrari a Melbourne per onorare la memoria dell’ex pilota della Marussia.


Leggi anche: F1 | Carlos Sainz ora ha fretta, il dopo Ferrari va deciso adesso


Era il 5 ottobre del 2014 quando, sulla pista di una piovosa Suzuka, Bianchi andò a sbattere ad alta velocità contro la gru che stava spostando la vettura di Adrian Sutil. Il pilota francese perse il controllo della sua monoposto anche a causa della visibilità limitata e finì fuori pista.

Trasportato d’urgenza in ospedale, la situazione si rivelò essere subito grave. Il pilota francese rimase in coma fino al 17 luglio dell’anno successivo quando, a Nizza, si spense per sempre. L’eredità di Bianchi rimane ancora viva nel mondo della Formula 1, soprattutto nella memoria di Leclerc.

Il monegasco ha sempre sottolineato tutta l’importanza del predecessore francese. Bianchi era la giovane promessa della Ferrari e Leclerc ha scelto Maranello anche per continuare il sogno che sarebbe stato del padrino Jules.

Ora, dopo 10 anni, Leclerc potrebbe cogliere l’ennesima occasione per ricordare tutta l’importanza dello sfortunato pilota anche per il mondo della Formula 1.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.