F1 | GP Giappone – Gran gara per la Toro Rosso, Gasly: “Bello segnare punti in Giappone”

Buona gara per la Toro Rosso! Il team di Faenza riesce a conquistare punti importanti grazie ad un’ottima prestazione di Gasly. Un po’ meno bene Kvyat che non riesce a risalire fino alla top ten GP Giappone Toro Rosso

GP Giappone Toro Rosso
Credits: Toro Rosso

La Toro Rosso si è resa protagonista del centrogriglia domenica: partito 9°, Gasly è stato più volte con i riflettori puntati grazie ad alcune manovre spettacolari, tra cui un sorpasso all’esterno di Curva 1 ai danni di Norris che gli ha garantito l’8° posizione finale. Il francese ha anche rischiato una penalità proprio sul più bello: nel corso dell’ultimo giro, Gasly ha urtato Sergio Perez mentre cercava di difendere la propria posizione, buttandolo fuori pista con una dinamica molto simile a quella che ha interessato Leclerc e Verstappen al via del Gp. Per sua fortuna, però, l’ultimo giro della corsa non è stato conteggiato: la bandiera a scacchi è apparsa nei display con un giro di anticipo per un errore del sistema, motivo per il quale la FIA ha deciso di non considerare tutti gli accadimenti dell’ultima tornata. GP Giappone Toro Rosso

Pierre Gasly

“Sono davvero contento per come è andata! La mattinata è iniziata bene: sono entrato
in Q3 e mi sono qualificato nono. Visto il poco tempo che ho avuto a disposizione –
avendo saltato sia la prima che la terza sessione di prove libere – non ci aspettavamo
davvero di farcela. In gara ho trascorso gran parte del tempo tra la settima e l’ottava
posizione: è stata una bella lotta con Renault e Racing Point che spingevano tanto. A
circa metà gara abbiamo avuto un problema con una sospensione che ha reso tutto più
difficile, ma ho dato tutto ciò che potevo per mantenere la posizione. Ho fatto delle belle
battaglie, ma volevo davvero arrivare al traguardo per il team, per la Honda e tutti i fan
giapponesi che sono venuti qui a supportarci. Sono davvero felice di aver segnato altri
punti per la squadra, specialmente qui in Giappone… è davvero speciale! Siamo
soddisfatti per come è andata e non vediamo l’ora di affrontare le prossime gare”.

 

Daniel Kvyat

“Stamattina è andato tutto bene, almeno fino all’ultimo giro delle mie qualifiche. Non so
perché sono stato così lento in quel passaggio, la macchina sembrava un po’ diversa da
venerdì, così come lo erano le condizioni, ma quelle erano uguali per tutti. Partire dalla
P14 non è stato l’ideale e sapevo che sarebbe stato tutto più complicato. La gara in sé è
stata interessante: pur avendo perso un paio di posizioni al via, sono stato in grado di
recuperare. Peccato non essere riusciti a segnare punti, perché il ritmo era davvero
buono. Lavoreremo per migliorare le nostre performance in qualifica”.

F1 | GP Giappone – Analisi post gara Pirelli: Vettel il più veloce su medium, mentre Hamilton batte il record della pista su soft

 

Davide Galli

Studente di giurisprudenza e appassionatissimo fin dall’infanzia di Formula 1. Amo qualunque cosa faccia "bruum"