F1 | GP Giappone, le voci della Mercedes: “La macchina sembra a posto”

Giornata da incorniciare per la Mercedes: entrambe le Frecce d’Argento si sono imposte in tutte e due le sessioni del Venerdì, continuando il trend positivo delle ultime gare.

Foto: Mercedes AMG F1

LEWIS HAMILTON

In entrambe le sessioni di prove il più veloce è stato Lewis Hamilton della Mercedes, attuale leader della classifica piloti. Al mattino l’inglese ha fatto segnare il miglior tempo con gomme Soft in 1’28’’691’’’, chiudendo con 25 giri all’attivo.
Nelle FP2 Lewis ha completato addirittura  31 giri fermando il cronometro in 1’28’’217’’’.

Dalle dichiarazioni traspare un Lewis Hamilton estremamente sereno, divertito, sicuro dei propri mezzi e determinato, il che lascia presagire un altro weekend monstre del pilota Mercedes:

“Ogni volta che veniamo a Suzuka, in particolare negli ultimi anni, le macchine sono semplicemente sempre più veloci, è incredibile. Non fanno più piste come questa, c’è davvero poco margine di errore, una piccola toccata all’erba e sei fuori dentro il muro.
Suzuka è uno dei mie circuiti preferiti, se non il più preferito, è davvero bello. In particolare il primo e il secondo settore sono folli, la prima sezione è la più bella corsa da montagne russe che ho mai provato su una macchina da Formula 1. Il bilanciamento era abbastanza a posto, quindi me la sono semplicemente goduta.”

Foto: Mercedes AMG F1


“Ogni anno che torno ci sono sempre delle aree dove posso migliorare, perciò ero del tipo:
“ Ci sono due o tre curve dove so che devo ucciderle quest’anno” e vado subito al punto. Ero molto meglio di quanto lo sia mai stato in quelle particolari curve.”

“Adesso devo semplicemente rimanere concentrato e continuare a lavorare; il mio team ed io stiamo lavorando molto bene nell’affinamento della vettura. Amo guidare più di qualsiasi altra cosa; quando entri in macchina è semplicemente il massimo, è così veloce e sono così grato di avere l’opportunità di fare quello che faccio.
Ho continuato a ringraziare tutto il giorno oggi perché questo è quello che ho sempre voluto fare”.

VALTTERI BOTTAS

Valtteri Bottas ha concluso entrambe le sessioni alle spalle del compagno di squadra, confermando la supremazia della scuderia anglo-tedesca.

Al mattino Valtteri ha concluso 26 giri con il miglior crono in 1’29’’137’’’ su gomme medie.
Nelle FP2 invece il migliore dei 30 giri del finnico è stato in 1’28’’678’’’.
Come sempre Valtteri Bottas non si è lasciato andare all’euforia nelle dichiarazioni, restando più composto e analitico rispetto al proprio compagno di squadra:

“E’ sempre molto divertente a Suzuka, questa è una pista così bella da guidare. La macchina anche sembrava abbastanza buona, anche se per me era migliore nelle FP1 rispetto alle FP2. Abbiamo un’intera notte davanti per analizzare tutti i cambiamenti che abbiamo fatto e trovare il set-up ottimale.
Ma nel complesso la macchina sembrava abbastanza a posto in tutti i settori, ho solo avuto qualche problema di bilanciamento, lottando con un po’ di sottosterzo. Nel complesso è un buon punto di partenza per il weekend, ma è difficile dire dove siamo rispetto agli altri. Diventa sempre più intenso in Qualifica, perciò continueremo a lavorare duramente come sempre per trovare tutti i miglioramenti che riusciamo.”

Foto: Mercedes AMG F1


“Probabilmente il meteo cambierà domani, perciò è stato un bene per tutti aver avuto un Venerdì asciutto perché ci si aspetta che sia asciutto anche Domenica. Farà anche più caldo in gara, quindi sarà diverso, ma al meno siamo riusciti a girare abbastanza già in condizioni di asciutto, perciò non importa se domani sarà bagnato.
Persino sull’asciutto è molto facile fare errori su questa pista; un piccolo errore e sei fuori. Sul bagnato è dieci volte più difficile; Suzuka è uno dei circuiti più difficili sul bagnato. La pista diventa molto più imprevedibile, specialmente quando piove intensamente o c’è dell’acqua ristagnante.  Perciò se la qualifica sarà bagnata domani, dovrebbe essere molto interessante”.

 

La Mercedes ha dimostrato una supremazia schiacciante nelle prove libere. La vera sfida per gli uomini di Stoccarda dunque sarà riuscire a confermarla anche in caso di qualifica bagnata.

F1 | Vettel: “C’è ancora un po’ da spremere dalla macchina”, Raikkonen: “E’ stato un venerdì normale”

F1 | GP Giappone, le voci della Mercedes: “La macchina sembra a posto”
Lascia un voto
mm

Carlo Platella

Nato e cresciuto a Torino, studio ingegneria dell'Autoveicolo nel Politecnico della mia città. Ho una grande passione per il motorsport in tutte le sue forme che mi piace trasmettere negli articoli. Lavoro nella Squadra Corse della mia università con la speranza un giorno di entrare in Formula 1.