F1 | GP Giappone – Sintesi: a Suzuka vince Hamilton, davanti a Bottas e a Verstappen. Sesto Vettel

Gara in solitaria per Lewis Hamilton che, per poco, non porta a casa il Grand Chelem (pole, giro veloce, gara sempre in testa, vittoria). Dietro di lui il compagno di squadra e Max Verstappen. Ottima gara per Daniel Ricciardo che chiude la gara in quarta posizione. Sebastian Vettel chiude la gara in sesta posizione, autore di una gara piena di sorpassi, di cui uno fatale: quello dove è avvenuto il contatto con Verstappen che gli è costato la ripartenza dalle retrovie. GP Giappone sintesi

TOP 3 – GP del Giappone 2018 – Foto: F1

Partenza

Ottima partenza di Lewis Hamilton, che tiene la testa del gruppo, dietro Vettel parte a fionda e conquista subito le posizioni sulle Toro Rosso dopo la curva 1. In poche curve il tedesco riesce a sorpassare anche Grosjean. Subito dopo la chicane del triangolo, avviene un contatto tra Max Verstappen e Kimi Raikkonen: l’olandese va lungo, il finlandese ne approfitta dall’esterno ma Verstappen rientra in pista e lo accompagna verso l’esterno (azione che comporterà a 5 secondi di penalità per il pilota della Red Bull); ne approfitta così Sebastian Vettel che conquista la quarta posizione.

Magnussen continua la sua ricerca di amici: Leclerc dietro di lui cerca di sorpassarlo, il danese (come ha fatto in Russia) cambia doppia volta direzione ed il monegasco va a tamponarlo forandogli la posteriore sinistra.

Il contatto tra Leclerc e Magnussen – Foto: F1

La FIA manda in pista la Safety Car per i troppi detriti lasciati in pista dalla Haas di Magnussen e dalla Alfa Sauber di Leclerc. Il gruppo quindi si ricompatta.

La ripartenza dopo la Safety Car e il contatto Vettel-Verstappen

La Safety Car rientra ai box, sfilano tutti. Alla spoon, Vettel cerca il sorpasso su Verstappen, l’olandese forse non lo vede e i due si toccano: Vettel si gira, e rientra in fondo al gruppo, Verstappen invece rimane in quarta posizione.

Il contatto Vettel-Verstappen – Foto: F1

Vettel quindi riparte dalle retrovie, dopo qualche giro si porta a 2 posizioni dalla zona punti. Nel frattempo, davanti, Raikkonen va ai box per montare gomme medie ed arrivare fino al termine della gara, dopo una perdita di ritmo da Ricciardo che si era portato (dalla 15° posizione) dietro di lui.

Anche gli altri rientrano ai box, la classifica dei primi 5 rimane invariata: HAM-BOT-VER-RIC-RAI. Vettel 16°.

Il tedesco ricomincia quindi la sua rimonta per cercare quantomeno di prendere il podio. Dopo un paio di giri si porta in zona punti, anche grazie ai pit stop dei piloti davanti a lui.

Verstappen guadagna molto su Valtteri Bottas, che sembra andare molto lento, tanto che il pilota della Red Bull gli arriva ad 1 secondo.

Tentativo di sorpasso per l’olandese interrotto per pochi giri, dopo che Leclerc va molto largo in curva 9, parcheggia la sua monoposto, ed “entra” la Virtual Safety Car.

L’uscita di pista di Leclerc – Foto: F1

Nel tentativo di doppiare Alonso, Bottas va al bloccaggio; ne approfitta Verstappen per tentare il sorpasso che però non riesce.

Il pilota della Red Bull tenta più volte il sorpasso, ma alla fine con un bloccaggio nell’ultimo giro perde tutte le speranze di arrivare 2°.


Risultati finali

Lewis Hamilton conquista per la 5° volta in carriera il Gran Premio del Giappone, davanti al compagno di squadra e a Max Verstappen. 4° Daniel Ricciardo, votato Driver of the Day. 5° Raikkonen, 6° Vettel.

La F1 torna tra 2 settimane con il GP di Austin, dove Lewis Hamilton potrebbe chiudere i giochi mondiali se arriva minimo 6° e Vettel non porta a casa punti.

GP Giappone sintesi
Classifica finale – GP del Giappone 2018

F1 | GP Giappone – Griglia di partenza, possibili strategie e passo gara

Lascia un voto