F1 | GP Giappone, Toro Rosso: “Una performance fantastica”

Grandissimo risultato per la Toro Rosso nelle qualifiche del Gran Premio del Giappone.  Le vetture della scuderia italiana prenderanno il via della gara dalla sesta e settima posizione. GP Giappone Toro Rosso

GP Giappone Toro Rosso
Foto: Toro Rosso

 

Sebbene le qualifiche non siano andate bene per la Ferrari, la Toro Rosso riesce comunque a tenere alto l’onore italiano con una prestazione fantastica di entrambe le vetture.
Brendon Hartley e Pierre Gasly hanno fatto segnare rispettivamente il sesto e il settimo tempo assoluti.
Il grande risultato assume ancora più valore considerando il difficile weekend di Sochi e il fatto che Suzuka rappresenti la gara di casa per la Honda.

I PILOTI

 

Brendon Hartley partirà davanti al proprio compagno di squadra. Qualora dovesse confermarsi anche in gara, Suzuka potrebbe rappresentare una tappa importante verso la riconferma dell’ex pilota Porsche. Queste sono state le sue parole al termine delle qualifiche:

“Ero così felice! Nel giro di lancio ero un po’ emozionato. Normalmente non mi succede, ma è stato un bel momento dopo i tanti sforzi fatti e le difficoltà affrontate durante la stagione. È stato bello, oggi tutto ha funzionato e ho risposto bene proprio quando ne avevo bisogno. Sono state qualifiche complicate per via del meteo, ma la squadra ha giocato perfettamente con la strategia e siamo stati in pista al momento giusto. Ottenere la sesta posizione in griglia di fronte a tutti i fan giapponesi e a quelli della Honda è stato fantastico. Adesso devo consolidare questo risultato con i punti, ma per il momento mi godrò questa sensazione”.

Foto: Toro Rosso

Ad aprire la quarta fila dello schieramento ci sarà invece Pierre Gasly. Il francese è riuscito comunque ad ottenere un buon risultato nonostante qualche problema nelle FP3 gli abbia impedito di preparare ottimamente la qualifica:

“Quello di oggi è un risultato fantastico. Il sesto e settimo posto per la Honda a Suzuka è certamente un buon lavoro rispetto ad altri che abbiamo ottenuto quest’anno: sono davvero contento per la squadra! Questa è stata probabilmente la migliore qualifica per il team dall’inizio dell’anno e averla fatta in Giappone ha un sapore speciale. A Suzuka è difficile superare, quindi dobbiamo davvero concentrarci sulla partenza. Per l’intero weekend, sia io che Brendon ci siamo sentiti a nostro agio in macchina, quindi continueremo a spingere perché abbiamo degli avversari veloci attorno a noi. Lotteremo duramente, speriamo di poter fare una buona partenza e dare filo da torcere a Romain in P5. Fin dall’inizio della stagione siamo riusciti a cogliere le opportunità che si sono presentate, quindi dobbiamo rimanere concentrati ancora una volta e cercare di ottenere il miglior risultato possibile”.

 

LA HONDA

Dopo tanti anni difficili dal rientro in Formula 1 e la partnership con McLaren, la Honda può finalmente tornare a sorridere. La specifica 3 del nuovo propulsore sembra funzionare, aumentando le speranze in vista della fornitura delle power unit nel 2019 alla Red Bull.
Anche se nel corso della stagione la Toro Rosso si era già resa protagonista di buone prestazioni, la qualifica a Suzuka può essere considerata come la soddisfazione più grande.
Troppe volte negli ultimi anni la Honda ha subito umiliazioni nel Gran Premio di casa, tra cui il famoso team radio “GP2 Engine” di Fernando Alonso.

Foto: Toro Rosso

Risulta comprensibile quindi la gioia che traspare dalle dichiarazioni di Toyoharu Tanabe, direttore tecnico del programma Honda F1:

“Una fantastica performance da parte di Brendon, Pierre e dell’intero team. Ottenere questo risultato nella gara di casa per la Honda, davanti a tutti i nostri fan, rende tutto più speciale. Abbiamo risolto il problema alla PU che avevamo riscontrato in Russia e vorrei ringraziare tutti coloro che hanno lavorato sodo per farlo. Il team ha messo in pista una vettura davvero competitiva per Suzuka e attuato una buona strategia in qualifica con condizioni meteo difficili, dunque le nostre vetture partiranno dalla sesta e settima posizione sulla griglia. Il risultato di oggi è frutto degli sforzi di tutti coloro che hanno lavorato duramente qui in pista, così come nelle nostre strutture in Giappone, nel Regno Unito e in Italia. Tuttavia, i settaggi sulla PU di Pierre non sono perfetti: dobbiamo studiare i dati e vedere se possiamo fare qualcosa per la gara. Anche se siamo molto contenti per questo risultato, i punti si assegnano domani: quindi restiamo concentrati, nella speranza di poter premiare i nostri tifosi con una bella prestazione nel GP del Giappone”.

Non è ancora tempo per i festeggiamenti: occorre rimanere concentrati in vista della gara per poter capitalizzare al meglio il potenziale espresso in qualifica.

F1 | Arrivabene è furioso: “Inaccettabile fare errori del genere”

F1 | GP Giappone, Toro Rosso: “Una performance fantastica”
Lascia un voto
mm

Carlo Platella

Nato e cresciuto a Torino, studio ingegneria dell'Autoveicolo nel Politecnico della mia città. Ho una grande passione per il motorsport in tutte le sue forme che mi piace trasmettere negli articoli. Lavoro nella Squadra Corse della mia università con la speranza un giorno di entrare in Formula 1.