F1 | GP Giappone – Vettel: “Gare così sono un regalo agli avversari”, Raikkonen: “Un weekend deludente”.

Tanta amarezza nelle parole degli uomini Ferrari: Raikkonen e Vettel tagliano il traguardo soltanto in 5° e 6° posizione, terminando così un weekend estremamente difficile per la rossa sia sul fronte prestazione che su quello tattico. vettel raikkonen giappone

vettel raikkonen giappone
Foto: Ferrari

Per qualche ragione, le gare asiatiche continuano ad essere ostiche per la Ferrari: nella passata stagione gli appuntamenti di Malesia e Giappone sono stati fatali per la rossa, obbligata ad issare bandiera bianca dopo i problemi al turbo e alla candela.

E anche quest’anno, seppur in forma diversa, la storie si è ripetuta: a Singapore, ma anche in Russia e Giappone la Ferrari è sembrata aver perso lo smalto che la ha caratterizzata nella prima parte della stagione, senza mai riuscire ad impensierire, nel concreto, le due frecce d’argento, parse nuovamente imprendibili come nel triennio 2014-2016.

Nelle parole di Arrivabene, Vettel e Raikkonen è facilmente percepibile l’enorme delusione di chi, ancora una volta e a prescindere dalle responsabilità, è costretto a richiudere il sogno mondiale nel cassetto: a quattro gare dalla fine, recuperare 67 punti sarebbe un’impresa più che stoica, al limite dell’impossibile, e il primo matchpoint per Hamilton arriverà già ad Austin.


Le parole di Vettel

Sebastian Vettel, vittima dell’errore strategico del muretto nelle qualifiche, ha condotto una gara che pareva essersi raddrizzata dopo aver raggiunto la quarta posizione in pochi chilometri: tuttavia un contatto con Verstappen alla Spoon lo ha costretto a ricominciare la rimonta dall’ultima posizione, riuscendo comunque a risalire fino al sesto posto.

Il tedesco commenta così la propria gara, dicendo la sua sul contatto con Verstappen e garantendo che il team non smetterà di spingere fino ad Abu Dhabi:

Gare di questo tipo sono un po’ un regalo agli avversari e sappiamo che il campionato sarà difficile, vista la classifica, ma non abbiamo molto da perdere. Abbiamo dato tutto finora e credo che ci sia ancora qualcosa da imparare e capire dalla macchina. Così continuiamo a lottare e a resistere, e vedremo quello che porteranno le altre gare. Per quanto riguarda lo scontro con Max, ovviamente spingevo per passare, sapevo che lui aveva ricevuto una penalità, ma ero anche consapevole di essere veloce. Riuscivo a vedere che la sua batteria si stava scaricando, mentre io avevo risparmiato energia dalla mia. Ho visto che c’era un varco e ho attaccato all’interno; lui ovviamente ha cercato di difendersi e a quel punto non potevo andare da nessuna parte, così ci siamo urtati. Comunque, questo fa parte delle corse.”

vettel raikkonen giappone
Foto: Ferrari

Le parole di Raikkonen

In seguito ad un contatto al chicane con Verstappen, per il quale è stato penalizzato di 5 secondi, Raikkonen ha condotto una gara sulla difensiva, cercando di portare la propria macchina danneggiata al traguardo nella miglior posizione possibile.
Il finlandese descrive così la gara:

Dopo il contatto con Max ho visto alcune parti dalla mia auto volare via, e la macchina ha riportato danni ingenti sul lato sinistro. Ovviamente questo ha influito negativamente sul resto della mia gara. E’ un vero peccato, perché da quel momento è stato tutto piuttosto difficile. Avevo perso molto carico aerodinamico e non c’era molto che potessi fare. E’ impossibile sapere quale sarebbe stata la nostra prestazione oggi senza l’incidente alla chicane; durante il fine settimana avevamo migliorato la macchina, la si guidava sempre meglio, ma sfortunatamente questo è quello che abbiamo ottenuto oggi. Nel complesso è stato un fine settimana difficile e deludente; questo risultato non è il massimo. Ora è necessaria un’analisi approfondita, sperando di arrivare alla prossima gara in una condizione più normale che ci metta in grado di combattere.”

vettel raikkonen giappone
Foto: Ferrari

Le parole di Arrivabene

Arrivabene, nonostante il weekend nero, è rimasto comunque soddisfatto della grinta dimostrata dai piloti nonostante partissero da posizioni sfavorevoli:

“Dopo quanto successo in qualifica, oggi sia la squadra che i piloti hanno reagito bene. Il podio sarebbe stato alla nostra portata, purtroppo i danni riportati da entrambe le vetture nei contatti in gara hanno condizionato il risultato finale. A prescindere da una situazione di classifica molto difficile, affronteremo le prossime gare decisi a dare il massimo, mantenendo concentrazione e determinazione.”

F1 | Hamilton chiede rispetto ai media per gli errori di Vettel

vettel raikkonen giappone vettel raikkonen giappone vettel raikkonen giappone vettel raikkonen giappone vettel raikkonen giappone vettel raikkonen giappone vettel raikkonen giappone vettel raikkonen giappone vettel raikkonen giappone vettel raikkonen giappone 

F1 | GP Giappone – Vettel: “Gare così sono un regalo agli avversari”, Raikkonen: “Un weekend deludente”.
Lascia un voto

Davide Galli

Studente di giurisprudenza e appassionatissimo fin dall’infanzia di Formula 1. Amo qualunque cosa faccia "bruum"