F1 | GP Giappone – Weekend da dimenticare per l’Alfa Romeo Sauber

Gara complicata e piena di difficoltà per i piloti Alfa Romeo Sauber, protagonisti anche di un contatto tra compagni di team a fine regime di Safety Car. Squadra che torna dal Giappone portando a casa il 12° posto di Marcus Ericsson e il ritiro di Charles Leclerc per un problema meccanico. Unica nota positiva il buon passo e la gestione gomme mostrati in gara. GP Giappone Sauber 

Il contatto Ericsson – Leclerc. Foto: Formula 1

Il Gran Premio del Giappone è stata una tappa molto difficile per il team Alfa Romeo Sauber, con un inizio di gara ricco di eventi che hanno condizionato pesantemente Charles Leclerc, costretto poi al ritiro al 39° giro.

Partito dal 10 ° posto in griglia, Leclerc non ha avuto un ottimo spunto, trovandosi 13° dopo poche curve. Al secondo giro un pericoloso tamponamento con Kevin Magnussen ha costretto il monegasco a rientrare ai box per sostituire l’ala anteriore.

LEGGI ANCHE:
F1 | GP Giappone – Leclerc furioso in radio: “Magnussen è e sarà sempre stupido”

Uscito in fondo al gruppo sotto regime di Safety Car, Leclerc è stato toccato da Marcus Ericsson, proprio mentre la vettura di sicurezza stava per rientrare. Fortunatamente i due non hanno riportato danni alle loro monoposto. Sia Leclerc che Ericsson, entrambi su gomme medie dopo il pit, hanno continuato a farsi strada costantemente nella parte centrale del gruppo, portandosi a ridosso della zona punti. Un problema meccanico sulla sua vettura ha costretto Leclerc al ritiro al giro 39, mentre Ericsson ha terminato la gara in dodicesima posizione.

Le parole di Marcus Ericsson

“Partire 20° e concludere in 12posizione è un risultato di cui possiamo essere soddisfatti”, ha dichiarato Ericsson a fine gara.  “Abbiamo avuto un buon passo e la macchina si è comportata abbastanza bene. Ho guidato sullo stesso set di gomme medie per la maggior parte della gara, è un po’ un peccato. Tuttavia, è stata una giornata positiva e non vedo l’ora che arrivi la prossima gara ad Austin.” GP Giappone Sauber 

Marcus Ericsson in azione nel GP di Giappone. Foto: Alfa Romeo Sauber F1 Team.


Le parole di Charles Leclerc

“E ‘stata una gara divertente, nonostante non sia finita come avremmo voluto. La partenza è stata impegnativa, ho combattuto con alcune delle vetture intorno a me, ho perso alcune posizioni ma ho lottato duramente per recuperarle più tardi durante la gara.”

“Sono stato coinvolto nell’incidente con Magnussen al secondo giro”, ha proseguito un Leclerc più rilassato nel post gara, “poco dopo ho fatto un pit stop e ho cambiato il muso sulla mia vettura. Sapevamo che non era l’ideale fare una sosta così presto, ma dovevamo farlo per avere la possibilità di lottare per i punti.” GP Giappone Sauber

“Dopo l’inizio difficile, la gara è andata abbastanza bene. Sono stato in grado di recuperare alcune posizioni, ma, sfortunatamente, mi sono dovuto ritirare per un problema meccanico sulla macchina. È un peccato non poter concludere la gara, ma non vedo l’ora che arrivi il prossimo Gran Premio, dove spero di poter lottare ancora per i punti.”

Charles Leclerc in azione nel GP di Giappone. Foto: Alfa Romeo Sauber F1 Team.

Le parole del Team Principal, Frédéric Vasseur

“E ‘stata una giornata difficile, la gara di Charles è stata compromessa dall’incidente con Kevin Magnussen, è stata una manovra molto pericolosa da parte sua. Abbiamo dovuto cambiare l’ala anteriore durante il pit stop, Charles ha fatto un buon lavoro nel recuperare posizioni, ma alla fine si è dovuto ritirare a causa di un problema meccanico.” 

“Marcus ha fatto una buona gara”, ha proseguito Vasseur commentando la gara di Ericsson. “Terminando in P12 dopo la partenza in P20 ha compiuto un buon lavoro e ha gestito bene le gomme. Abbiamo dimostrato di avere un buon passo in generale e possiamo guardare con fiducia alla prossima occasione per fare punti negli Stati Uniti.” GP Giappone Sauber

F1 | GP Giappone – Renault: bene Sainz, sfortunato Hulkenberg

F1 | GP Giappone – Weekend da dimenticare per l’Alfa Romeo Sauber
4.8 (96%) 5 votes
mm

Emanuele Di Meo

Laureando in Ingegneria Meccanica con una grande passione per la Formula 1. Seguo con particolare interesse anche la Formula 2. Admin della pagina Instagram @vuliusgp.