F1 | GP Gran Bretagna – Anteprima Brembo: il circuito meno impegnativo per l’impianto frenante

Il circuito di Silverstone è caratterizzato da curvoni veloci, con un impegno ridotto per gli impianti frenanti. GP Gran Bretagna Brembo

GP Gran Bretagna Brembo
Foto: Brembo

Brembo ha inserito il tracciato nella categoria light; questo perché a Silverstone solo il 15% del giro viene passato in frenata. Le staccate, inoltre, sono caratterizzate da decelerazioni non particolarmente elevate. GP Gran Bretagna Brembo

Il circuito è lungo 5891 metri e presenta un layout caratterizzato da numerosi curvoni veloci. Questo fa sì che le 7 frenate non siano particolarmente stressanti per i freni.

L’unico problema che rischia di presentarsi è la cosiddetta “vetrificazione” del materiale d’attrito per eccessivo raffreddamento. In caso di condizioni meteorologiche difficili e considerate le basse energie in gioco, il carbonio con cui sono realizzate pastiglie e dischi potrebbe non raggiungere le temperature di esercizio e le performance in frenata potrebbero risentirne.

Ricordiamo che sul circuito di Silverstone si correranno due Gran Premi, con diverse tipologie di mescole portate da Pirelli nelle due gare.

Il circuito

Il tracciato è caratterizzato da curvoni veloci e frenate non molto impegnative.
La pista è caratterizzata da soli 7 punti di frenata, che impegnano i freni per 12.6 secondi ogni giro, 5 in meno rispetto all’Hungaroring.

Il carico totale esercitato sul pedale del freno dai piloti nel GP è pari a 30 tonnellate; in Austria era di 39, mentre in Ungheria di 56. Questo è dovuto al fatto che in sole 3 frenate (curva 3, 6, 16) il carico sul pedale supera i 55 kg.

Circuito Silverstone
Il circuito di Silverstone [Credits: Brembo]

Le frenate

Le frenate più impegnative sono quelle di curva 3, 6 e 16.

La più impegnativa è quella di curva 3. Le vetture entrano a 320 km/h ed escono a 125 km/h in un tempo di 2.37 secondi e uno spazio di 130 metri.
La decelerazione è pari a 4.8g e il carico sul pedale del freno è pari a 150 kg.

Molto simili i valori della frenata di curva 16, che presenta una decelerazione leggermente più elevata: 4.9g. La velocità d ingresso è pari a 294 km/h e quella di uscita a 107 km/h. La durata della frenata è di 2.23 secondi e avviene in uno spazio di 107 metri.
Il carico sul pedale del freno è pari a 149 kg, uno in meno rispetto a quello di curva 3.

Meno impegnativa la frenata di curva 6, che è la terza – e ultima – a superare i 55 kg di carico sul pedale del freno. Qui la velocità di ingresso è la più alta delle tre – 328 km/h -e la decelerazione è pari a 4g.
La potenza dissipata nelle tre frenate è di 5823 kW e rappresenta l’80% della potenza totale dissipata dai freni nella percorrenza del circuito.

Frenate Silverstone
Le frenate del GP di Gran Bretagna [Credits: Brembo]

Dati e immagini forniti da Brembo.

Seguici su Instagram!

F1 | GP Gran Bretagna – Anteprima Haas: “Manca la velocità in curva, ma lavoreremo sul carico aerodinamico”