F1 | GP Gran Bretagna: anteprima Pirelli

Pirelli si prepara ad affrontare il complesso GP di Gran Bretagna. Il circuito di Silverstone è carico di storia, e presenta alcune delle curve più iconiche del mondiale. Tuttavia, lo stress sui pneumatici è qui sempre notevole. Vediamo cosa aspettarci in questo weekend.

GP Gran Bretagna Pirelli
Pirelli Motorsport

Le caratteristiche del tracciato gp gran bretagna pirelli

Silverstone è apprezzato da piloti e tifosi per l’elevato tecnicismo e per la spettacolarità di alcuni settori. La combinazione delle curve Maggots-Becketts-Chapel, ad esempio, è fra le più iconiche del campionato. Tuttavia, la presenza di curve flat-out in cui i carichi laterali sono elevati va bilanciata, nell’assetto, con sezioni molto più lente. La soluzione che i team devono trovare è quindi un necessario compromesso. Il meteo, particolarmente imprevedibile nel luglio inglese, potrebbe condizionare strategie già di per sé variegate, e la difficoltà nella scelta dei pneumatici si riscontra anche tenendo in considerazione l’ennesima riasfaltatura.

La scelta delle mescole

Come prevedibile, Pirelli si è orientata per questo Gran Premio sulle mescole più dure a disposizione. La gomma hard (bianca) sarà la mescola C1, la media (gialla) la C2 e la soft (rossa) la C3. Nelle consuete dichiarazioni pre-weekend, Mario Isola evidenzia le difficoltà principali di Silverstone.

“Il tracciato di Silverstone è stato riasfaltato recentemente e sarà molto interessante vedere quanto questo potrà influire sui tempi sul giro, rendendo questo circuito probabilmente ancora più veloce. Le tre mescole nominate sono le stesse del 2018 proprio per rispondere al meglio ai carichi laterali, tra i più elevati di tutta la stagione così come su altri circuiti quali Spa-Francorchamps e Suzuka. Il nuovo asfalto e il meteo imprevedibile saranno le due incognite principali di questo weekend. Per i Team sarà quindi ancora più importante del solito raccogliere il maggior numero di dati possibili nelle prove libere, in modo da definire al meglio la strategia di gara”.

Informazioni tecniche

  • Pressioni minime alla partenza: 24.0 psi (ant.) | 21.0 (post.)
  • Camber massimo: -2.75° (ant.) | -1.75° (post.)

 

F1 | Statistiche GP Gran Bretagna: gli inglesi comandano a casa loro


 

mm

Aurora Dell'Agli

Classe 1997, appassionata di motori sin da bambina. Studio Giurisprudenza e nel tempo libero commento e analizzo Formula 1, Formula E e WEC sul blog Instagram @theracingchick.