F1 | GP Gran Bretagna, Ricciardo: “Hamilton troppo aggressivo, colpa sua”

Il grande protagonista del GP di Gran Bretagna 2021 è stato indubbiamente l’incidente fra Verstappen e Hamilton, su cui ha voluto esprimersi anche Ricciardo. Per l’australiano infatti, Hamilton è stato troppo aggressivo nella sua mossa, causando così lo scontro fra i due e interrompendo bruscamente la gara di Verstappen.

GP Gran Bretagna Ricciardo

Archiviato il GP di Gran Bretagna è tempo di tirare le somme, specialmente riguardo al pericoloso incidente che ha visto Verstappen protagonista e su cui Ricciardo ha voluto dire la sua. Per l’australiano, la questione è chiara: Lewis Hamilton si è mosso in maniera troppo aggressiva, causando quindi la collisione fra i due piloti. Ricciardo però, ha voluto precisare che l’incidente per lui è stato del tutto casuale, senza intenzione da parte di Hamilton di rovinare la gara all’avversario.

Dopo aver visto i replay dell’incidente avvenuto poco dopo il via del GP di Gran Bretagna, Ricciardo ha spiegato la sua visione dell’accaduto.

Leggi Anche:

F1 | L’incidente Verstappen-Hamilton: il punto cruciale di una battaglia di altri tempi

“È stato sicuramente un brutto incidente. Era una curva ad alta velocità, quindi è stato un incidente molto pericoloso. In una curva così veloce e fianco a fianco, entrambi hanno perso aerodinamica. In particolare, Lewis con Max lì si è trovato in un po’ di aria sporca, ed entrambi stavano andando molto veloce”.

“Alla fine, Lewis è andato troppo veloce per il livello di aderenza della curva ed è lì che vedi che è appena scivolato su Max. È stato completamente involontario, ma bisogna tenere conto della natura dell’aerodinamica su queste auto ed è il pilota a doverla gestire. Di certo però non starò qui seduto a giudicare e dire che avrebbe dovuto fare questo o quello”.

“La cosa più importante è che Max stia bene. Ad essere onesti, è un po’ come ieri con George Russell e Carlos Sainz. È il primo giro, abbiamo ancora un po’ di gomme fredde, carburante pieno, le cose accadono e si sta correndo. Sicuramente però mi dispiace per Max».

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

Desirée Palombelli

Classe 1999, aspirante giornalista. Studio Relazioni Internazionali a Roma e scrivo di Formula 1.