F1 | GP Imola 2020 – Analisi post-gara Pirelli: Hamilton continua a vincere

Consueto appuntamento nel post gara con l’analisi dei dati Pirelli. Ancora una volta sono Hamilton e Bottas a battagliare per la vittoria. Vince l’inglese ma torna a sorpresa sul podio Daniel Ricciardo. KO per le due Red Bull. Ferrari si salva con Charles e Vettel patisce il lungo pit stop. Imola 2020 post-gara Pirelli

Imola 2020 post-gara Pirelli

I punti salienti della gara: Imola 2020 post-gara Pirelli

  • Lewis Hamilton si avvicina al 7° titolo iridato grazie alla vittoria nel GP dell’Emilia Romagna con una strategia a due soste calcolata al minimo dettaglio. Mercedes ha conquistato aritmeticamente il titolo costruttori grazie all’ennesima doppietta, con Valtteri Bottas 2°. Bottas è l’unico ancora in corsa per contendere il titolo piloti a Hamilton. Entrambi hanno usato tutte e tre le mescole disponibili, fermandosi l’ultima volta durante il regime di safety car.
  • Hamilton ha vinto grazie anche a un overcut sul proprio compagno di squadra, completando un primo stint decisamente lungo su gomme gialle e mettendo a segno una serie di giri veloci prima del primo pit stop. Ha scelto le gomme hard per il secondo stint, fermandosi durante la virtual safety car; una mossa che l’ha aiutato a non perdere la leadership della gara.
  • A 10 giri dalla fine e in regime di safety car, la maggior parte dei piloti si è fermata nuovamente: tra questi anche Hamilton e Bottas, montando gomme soft per l’ultima parte della gara.
  • La maggior parte ha scelto una strategia a una sosta, poi diventata a due soste con la safety car. Daniel Ricciardo, 3° al traguardo, è il miglior classificato tra i piloti partiti su P Zero Red soft.
  • Il meteo è rimasto buono per tutta la gara, con 21°C nell’ambiente e 24°C sull’asfalto al via.
Imola 2020 post-gara Pirelli
Credits: Pirelli

Le parole di Mario Isola, responsabile Pirelli F1 e Car Racing:

“La safety car nelle fasi finali ha influito pesantemente sulla strategia di gara: fino a quel momento, la maggior parte dei piloti era orientata su una sosta, anche per via del tempo che si perde qui a Imola nel percorrere la corsia dei box. A causa di un po’ di graining sulla soft a inizio gara, le strategie fino ad allora erano orientate più sulla hard per il secondo stint. La mescola medium, scelta al via dai due piloti Mercedes in prima fila, ha mostrato un degrado minimo su stint molto lunghi. Anche la hard è stata utilizzata da molti piloti per oltre 40 giri. Ovviamente dovremo analizzare la medium usata da Max Verstappen per 32 giri, per capire esattamente cosa sia successo: la foratura sembra essere stata causata da alcuni detriti in pista. Congratulazioni a Mercedes per il record di sette titoli Costruttori consecutivi: dopo una gara molto intensa dal punto di vista delle strategie, Hamilton ha sfruttato al meglio il vantaggio offerto dalla virtual safety car.” Imola 2020 post-gara Pirelli
Credits: Pirelli

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

F1 | Stefano Domenicali in esclusiva per la Rai: “Importante che la Ferrari torni competitiva”

mm

Matteo Quattrocchi

Studente presso L’Università degli Studi di Pavia, fotografo sportivo e appassionato di motori da sempre.