F1 | GP Imola 2022 – Classifica piloti e team: Verstappen guadagna 34 punti iridati – Round 4/23

Archiviato il quarto appuntamento della stagione F1 2022, ecco la classifica piloti e costruttori dopo il GP di Imola.

Lotta titolo piloti 2022
Lotta per il titolo piloti

Come di consueto andiamo a scoprire come si aggiornano la classifica piloti e quella costruttori di F1 dopo l’ultima gara, il GP di Imola 2022.

Classifica piloti F1 dopo il GP di Imola 2022

Dopo le prime gare trionfali, i tifosi della Ferrari sono accorsi in massa al circuito Enzo e Dino Ferrari, desiderosi di festeggiare un’altra vittoria della Rossa. Invece hanno dovuto assistere alla doppietta della Red Bull con Max Verstappen, al secondo successo stagionale , davanti a Sergio Perez. L’olandese ha fatto bottino pieno sulle rive del Santerno con vittoria nella gara sprint, vittoria della gara conducendo dall’inizio alla fine, giro veloce e pole position, per un totale di 34 punti.

Per lui si tratta del secondo Grand Chelem della carriera. Il weekend perfetto di un Verstappen in versione Super Max permette all’olandese di salire in seconda posizione in campionato, staccato di 27 punti dal leader.

Una vittoria che rilancia le ambizioni del campione del mondo, dopo le prime difficili gare, e che sa quasi di un’inversione di tendenza. Già quando nella gara sprint la RB18 numero 33 è andata a riprendere e sorpassare la Rossa numero 16, il team anglo-austriaco ha lanciato un messaggio forte e chiaro. Il campionato 2022 lo vincerà chi svilupperà meglio la propria vettura. I “bibitari” hanno infatti già apportato numerosi aggiornamenti ed anche ad Imola la vettura dovrebbe essere stata ulteriormente alleggerita.

La F1-75 è stata sì finora la vettura migliore, ma è rimasta sostanzialmente la stessa dei test. Va dato comunque atto che lo stesso Mattia Binotto aveva subito anticipato che le prime gare sarebbero state dedicate alla comprensione della vettura e che gli aggiornamenti sarebbero arrivati in seguito. Sviluppi che dovrebbero infatti arrivare tra le gare di Miami e Barcellona, come affermato dallo stesso team principal.

Per quanto riguarda Charles Leclerc, finora comunque perfetto, permettete una tirata d’orecchie da parte da chi scrive, anche se è sempre facile fare delle critiche quando si vedono le gare seduti sul divano di casa. Va bene correre sempre con il coltello fra i denti, va bene cercare di regalare un sussulto al pubblico italiano tentando quantomeno di acciuffare Sergio Perez. Ma l’esperienza insegna che i campionati si vincono cercando di ottenere il massimo dei punti in tutte le gare e non buttando così un terzo posto nel tentativo estremo di riprendere il secondo.

E’ andata purtroppo peggio a Carlos Sainz, il cui gran premio di Imola è durato pochi metri. Sfortunato lo spagnolo, colpito al Tamburello da Daniel Ricciardo. Prima del GP d’Australia, Sainz aveva concluso tutte le gare da quando corre con la scuderia di Maranello ed invece ora deve fare i conti con il secondo ritiro consecutivo.

Lando Norris si ritrova così per le mani un podio che ha quasi del miracoloso se si pensa alle performance della McLaren in queste prime gare. Tra l’altro entrambe le MCL36 non avevano praticamente girato nelle prove libere 2 per problemi di affidabilità.

 

04 classifica piloti F1 2021 GP Emilia Romagna Imola Classifica piloti F1 Leclerc Verstappen Ferrari Red Bull noresize
Classifica Piloti dopo il GP di Imola 2022

4 Andamento classifica Piloti GP Italia Emilia Romagna Imola 2022 Leclerc Verstappen Hamilton

Classifica costruttori F1 dopo il GP di Imola 2022

Weekend praticamente perfetto per la Red Bull, che mette a referto la bellezza di 58 punti e che si somma al mezzo disastro della Ferrari. Ora il team di Milton Keynes è lontano soli 11 punti dalla scuderia del Cavallino rampante.

Scivola al terzo posto la Mercedes, dove la tempesta sembra proprio non avere fine. Gli aggiornamenti portati ad Imola per venire a capo del porpoising non hanno funzionato. Anzi sembra abbiano addirittura peggiorato il problema, come dichiarato dallo stesso George Russell. Ancora una volta ci ha pensato il giovane pilota inglese a salvare la baracca di Brackley con il quarto posto finale. E’ finora l’unico pilota ad aver concluso tutte le gare nelle prime 5 posizioni.

Lewis Hamilton ha trascorso tutta la gara alle spalle di Pierre Gasly, nel tentativo vano di superarlo, e ha tagliato il traguardo addirittura in P13.

Il GP dell’Emilia Romagna ha avuto tanti bei protagonisti. Detto di Norris, ottima la quinta piazza di Valtteri Bottas. Il finlandese avrebbe potuto anche soffiare il quarto posto a Russell, poiché infatti la sua Alfa Romeo era più competitiva della Mercedes. Gli ultimi giri ha anche provato ad attaccare quella che di fatto è la sua ex monoposto, senza tuttavia riuscirci.

Bella prestazione anche per Yuki Tsunoda, settimo, che porta così punti all’AlphaTauri nella gara di casa della scuderia di Faenza. Rialza la testa anche l’Aston Martin a due settimane dal disastro di Melbourne. Il team di Silverstone mette a referto i suoi primi punti della stagione e lo fa con entrambi i piloti. Bene Sebastian Vettel, ottavo, con Lance Stroll decimo. A portare punti alla Haas ci ha pensato ancora una volta Kevin Magnussen, nono al traguardo.

Lotta per il titolo costruttori

 

04 classifica team F1 2021 GP Emilia Romagna Imola Classifica costruttori F1 Leclerc Verstappen Ferrari Red Bull noresize
Classifica Costruttori dopo il GP di Imola

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

mm

Elia Aliberti

Classe 1994, studente di ingegneria meccanica. Appassionatosi alla Formula 1 ed al motorsport fin da tenera età, sulle orme dei trionfi di Schumacher e della Ferrari