A TC Analisi Tecnica F1 Analisi Formula 1 Luca B.
    Pubblicato il 16 Aprile, 2021 alle 18:42

F1 | GP Imola – Analisi Passo Gara FP2: Molto bene Leclerc, Giovinazzi in lotta a centro gruppo

Le Libere 2 a Imola si concludono con Bottas davanti a Hamilton e Gasly. Analizziamo la simulazione del passo gara delle varie scuderie. Imola Analisi Passo Gara

Le Prove Libere 2 del GP di Imola sono state molto intense. Imola Analisi Passo Gara
Dall’inizio della sessione i team sono stati molto impegnati in pista, considerata sia la riduzione delle prove libere a 1 ora (introdotta in questa stagione), sia il tempo perso nelle Libere 1 per la bandiera rossa.

I team si sono dedicati prima a una simulazione di qualifica e, nella seconda parte della sessione, alla simulazione del passo gara. La maggior parte dei team si è concentrata sull’utilizzo delle mescole Soft (C4) e Media (C3), con solo Russell che ha fatto una simulazione con la gomma dura (C2).

Tempi della simulazione passo gara nelle FP2 a Imola

Analisi del Passo Gara

Analizzando il passo gara spicca indubbiamente l’ottimo ritmo di Leclerc. Il monegasco ha effettuato due stint: il primo su gomma soft in 1:19.8 e il secondo su gomma media mantenendo un passo impressionante, con tempi sull’1:19.3.
Peccato l’errore nel finale, con cui ha messo a muro la sua Ferrari. Buono anche il lavoro di Sainz, che ha effettuato un lungo stint su gomme soft, evidenziando una buona costanza nei tempi e un basso degrado.
Sarà interessante vedere se la Ferrari riuscirà a sfruttare anche in gara le buone potenzialità messe in mostra in queste prove libere.

Analisi Tempi FP2 del GP di Imola

Ottima simulazione anche da parte di Giovinazzi, con tempi sull’1:20.3 con gomma media.
La Alfa Romeo sembra in grado di dire la sua a centro gruppo, con un passo veramente ottimo e in linea con i migliori team a centro classifica.
Le AlphaTauri continuano a mostrare un buon passo gara con entrambi i piloti. Su gomma soft il loro ritmo (1:20.2/1:20.3) è molto simile a quello di Sainz.

Sembrano al momento un po’ indietro McLaren, Aston Martin e Alpine. C’è, però, da considerare che le scuderie potrebbero aver effettuato simulazione con diverso carico di carburante e che, quindi, le prestazioni risentano di questa situazione.
Bene Mercedes su gomme medie (1:19.6/1:19.8), anche se i piloti hanno lamentato una monoposto non molto bilanciata con le gomme soft. Leggermente più indietro ma competitiva la Red Bull di Perez, con tempi intorno all’1:20.0 sempre su gomme medie.

Cosa aspettarsi

Dall’analisi delle libere sembrano ancora davanti le Mercedes, ma con una Red Bull molto vicina. Mancano però i riscontri di Max Verstappen, fermato da un problema tecnico. Quindi è lecito aspettarsi una lotta serrata per la vittoria.
La sorpresa della giornata è sicuramente Leclerc, molto vicino e con le potenzialità per giocarsela con i due team di testa. Le AlphaTauri sembrano molto in forma a centro gruppo così come l’Alfa Romeo, ottima con Giovinazzi.

Seguici sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

F1 | GP Imola- Prove libere positive per la Red Bull nonostante i problemi. “La macchina è fantastica da guidare”

Disqus Comments Loading...