F1 | GP Imola – Anteprima Pirelli, Isola: “Difficile sorpassare, fondamentale la giusta strategia”

Dopo anni di assenza la Formula 1 torna a correre sul tracciato di Imola, scopriamo i dettagli in fatto di gomme con l’anteprima Pirelli.

Per la prima volta dal 2006 la Formula 1 torna sul circuito di Imola. Questo weekend i piloti avranno a disposizione 2 set di P Zero White hard, 2 di P Zero Yellow medium e 6 di P Zero Red soft. Tuttavia, essendoci una sola sessione di prove libere,  i piloti dovranno restituire tre set dopo la sessione di libere. imola anteprima pirelli

Le suddette mescole sono state scelte in quanto Imola è un tracciato tecnico con molte curve dalle caratteristiche diverse tra loro, che mettono alla prova tutti gli aspetti di una monoposto di Formula 1.

Le caratteristiche del tracciato:

Nato dopo la Seconda Guerra Mondiale come tracciato stradale, quello di Imola ha subito diverse modifiche negli anni. È stata eliminata la vecchia Variante Bassa, e il rettilineo che porta al Tamburello presenta ora due curve verso destra. Le vie di fuga sono state allargate e sono stati realizzati dei nuovi box; della vecchia struttura rimane solo la torre Marlboro.

Imola si percorre in senso antiorario, con le sue 9 curve a destra e 12 a sinistra. Poiché la sede stradale è piuttosto stretta, non sarà facile per i piloti sorpassare i propri avversari: sarà dunque fondamentale la giusta strategia. La pista è stata recentemente riasfaltata e la superficie è piuttosto liscia, ma ci sono diversi dossi e dei cordoli importanti: i piloti dovranno prestare particolare attenzione a set up e traiettoria.

Informazioni tecniche:

  • Pressioni minime alla partenza: 23,0 psi (ant.) | 20,0 psi (post.)
  • Camber massimo: -3,50° (ant.) | -2,00° (post.)

Le parole di Mario Isola, responsabile Pirelli F1 e Car Racing:

“A Imola le attività in pista saranno concentrate nel giro di pochissimi giorni e i piloti dovranno adattarsi alla pista sfruttando una sola sessione di prove libere, una situazione analoga a quella del weekend al Nurburgring.  Le aspettative da questo tracciato storico sono alte: il suo layout ‘old school’, come il Mugello, crediamo sarà apprezzato dai piloti. Su un tracciato tecnico come questo, la chiave del successo sarà trovare il giusto set up in poco tempo. Sorpassare qui è particolarmente complesso, saranno fondamentali la strategia e lo spirito di adattamento alle condizioni metereologiche mutevoli.”

Foto e dati Pirelli

Seguici anche sul nostro canale Telegram

 

F1 | Presentata ai team la bozza del calendario per la stagione 2021

Simona D.

Studentessa di lingue appassionata di motori che spera, un giorno, di poter trasformare la sua passione nella sua professione.