F1 | GP Imola – Anteprima Williams, Latifi: “Il weekend di due giorni porterà imprevedibilità e divertimento”

In casa Williams ci si prepara ad un weekend diverso dal solito: prima del GP di Imola a parlare sono i piloti e Dave Robson.

 

williams gp imola
Credits: Williams F1

Il Circus, dopo Monza e Mugello, torna in Italia. Questa volta è il turno del GP di Imola: il weekend di gara sarà di sole due giornate, vediamo come in casa Williams vivono la vigilia dell’inusuale Gran Premio dell’Emilia Romagna.

Dave Robson, Head of Vehicle Performance

A nome del reparto tecnico del team di Grove ha parlato Dave Robson, responsabile delle prestazioni della vettura: “Imola è un circuito storico, Nonostante la F1 abbia corso qui per tanto tempo in passato, questo è essenzialmente un tracciato nuovo, alla pari di Portimao e Mugello”.

“Inoltre – continua il tecnico britannico – questo weekend dovremo affrontare la complessità di un evento limitato a due giorni. Una sola sessione di prove libere prima di andare in qualifica mette ancora più pressione su piloti ed ingegneri. Credo che vedremo diversi approcci“, sostiene Robson.

“Per questo gran premio Pirelli ha messo a disposizione dieci treni di gomme per pilota, tre li dovremo restituire dopo le libere. Le mescole – dice l’ingegnere – saranno complessivamente più morbide di quelle portate a Portimao“.

Il circuito è stato negli anni modificato più volte, ma ha conservato la natura veloce, l’insolito senso antiorario e le storiche curve della Piratella, delle Acque Minerali e della Rivazza. Per questo weekend non ci sarà la variante bassa, dalla Rivazza 2 alla variante del Tamburello sarà tutto full gas”.

“Preparare la monoposto in soli 90 minuti su un circuito così leggendario sarà impegnativo, ma è una sfida che non vediamo l’ora di affrontare. Il meteo inoltre sarà buono, quindi ci aspettiamo tanta attività in pista, conclude Dave Robson, lasciando spazio alle parole dei piloti.

George Russell

Il britannico di proprietà della Mercedes ha così parlato alla vigilia dell’appuntamento romagnolo: Imola è una pista fantastica, non vedo l’ora di entrare in macchina”.

Il formato ridotto del weekend – continua Russell – renderà tutto impegnativo per i team e per noi piloti, dato che avremo a disposizione solo una sessione di prove libere”.

“Inoltre, essendo un circuito nuovo, sarà importante massimizzare ogni giro. Abbiamo fatto una gara decente in Portogallo, mi sentivo bene dentro la monoposto e il ritmo era forte, quindi cerchiamo di proseguire con quella forma anche questo fine settimana, conclude il giovane pilota inglese.

Nicholas Latifi

Prima dell’apertura del gran premio romagnolo ha parlato anche Nicholas Latifi: Sono davvero entusiasta di tornare subito in macchina.

Imola è una pista vecchia scuola – dice il rookie della Williams – è bello avere la possibilità di correre in alcuni tracciati che in condizioni normali non avremmo avuto in calendario”.

“L’ultima volta in cui ho guidato all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari è stato nel 2014, quindi sarà bello riscoprirlo su una monoposto di F1, ha confidato il canadese.

Sono molto felice di provare il weekend di due giorni, simile a quello vissuto al Nürburgring. Con una sola sessione tutti sono entrati in pista insieme, è stato caotico ma divertente, potrà essere così anche qui“, ha detto Latifi.

“Questo formato non concede ai team molto tempo per mettere insieme tutto, quindi speriamo di poter trarre vantaggio da questa situazione“, ha concluso il pilota del team di Grove.

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Toto Wolff sulla meritocrazia dei piloti: “Non possiamo criticare un ragazzo solo perché ha il papà benestante”

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.