F1 | GP Imola, Bonaccini: “Al lavoro per farlo diventare appuntamento fisso”

Stefano Bonaccini, governatore dell’Emilia-Romagna, presenta il ritorno del GP di Imola svelando la volontà di renderlo tappa fissa nel mondiale di F1.

f1 gp imola bonaccini
Foto: imolafaenza.it

Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna, ha commentato del ritorno del GP di Imola nel calendario di F1. Il circus farà tappa in Romagna il primo weekend di novembre, e il governatore della Regione non può che essere soddisfatto del risultato ottenuto.

“Abbiamo fiducia che si possa portare il pubblico in autodromo. L’intenzione è quella di poter anche superare il migliaio di persone attualmente concesso. All’aperto ci può essere la possibilità”. 

“Siamo contenti per i cittadini in termini di proiezione e visibilità. Ho pronta un’ordinanza in deroga. Vogliamo permettere il superamento del limite attuale di mille presenze al circuito. Tutto però dipenderà dall’evoluzione della pandemia”.

Il GP di Imola, ufficializzato poche ore fa insieme ai Gran Premi di Portimao e Nurburgring, torna nel calendario di F1 dopo 14 anni, e la speranza dei tifosi e dello stesso Bonaccini è che possa rimanere in programma anche negli anni successivi. “Siamo determinati – aggiunge il governatore – a far sì che non resti un singolo evento, siamo al lavoro per rendere il Gran Premio di Imola un appuntamento stabile negli anni.

L’Emilia-Romagna si prepara a riabbracciare il circus. Monza, Mugello ed ora Imola: il “Gran Premio di Emilia Romagna” sarà il terzo weekend di gara in Italia. Un evento unico che dopo la difficile situazione pandemica, potrà aiutare non poco il motorsport italiano.

Il GP di F1 a Imola, utopia fino a qualche tempo fa, è di nuovo realtà. Le parole di Bonaccini alimentano il sogno degli appassionati di rivedere le Formula 1 sfrecciare tra Tosa e Acque Minerali in pianta stabile nel tempo.

 

Seguici anche su Telegram

 

F1 | Nuovo format di soli 2 giorni per il Gran Premio di Imola

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.