F1 | GP Imola – Le qualifiche della Red Bull, Horner: “Il terzo posto di Max è frutto dell’incredibile lavoro del team”

Le qualifiche di Imola permettono alla Red Bull di guardare con ottimismo al Gran Premio: ecco le impressioni di Horner e piloti.

imola qualifiche red bull

Le qualifiche andate in scena in quel di Imola hanno portato le Red Bull di Verstappen e Albon rispettivamente al terzo e al sesto posto. Il risultato non soddisfa pienamente il team, che avrebbe potuto avvicinarsi di più a Mercedes e, forse, conquistare una seconda fila completa.

Max Verstappen, terzo a 567 millesimi dal poleman (1:14.176)

Dalla seconda fila ci partirà comunque Max Verstappen, molto vicino alle Frecce Nere nell’unica prova libera. L’olandese ha però rischiato di dover dare forfait durante il Q2, quando una candela nel motore della sua RB16 ha deciso di creare problemi.

“Le qualifiche – dice Verstappen – sono state un po’ complicate. Il problema durante il Q2 ha tolto ritmo alla sessione. Quando sono entrato nel Q3 non avevo i riferimenti ottimali con la soft”.

“Il terzo posto è il massimo che potessimo ottenere, tuttavia speravo di poter avvicinarmi di più alle Mercedes. Credo che avrei potuto riuscirci senza l’inconveniente tecnico, anche se davanti sarebbero stati comunque irraggiungibili, afferma l’olandese.

Oggi è doveroso ringraziare e fare i complimenti ai ragazzi: hanno fatto un super lavoro per mandarmi in pista in tempo nel Q2, devo essere orgoglioso di loro.”

La pista è bellissima, credevo fosse più stretta, invece va benissimo così. Speriamo in una buona gara domani”, conclude il giovane pilota della Red Bull.

Alex Albon, sesto in qualifica (1:14.572)

Anche Alexander Albon avrebbe probabilmente potuto ottenere qualcosa in più dalla qualifica romagnola. Il pilota anglo-thailandese ha dovuto compiere, in Q3, un ultimo tentativo più prudente: il primo giro gli è stato infatti cancellato per aver superato i track limits.

“Siamo tutti molto vicini, un solo decimo mi avrebbe permesso di partire dalla seconda fila, dice l’ex pilota della Toro Rosso.

“Nel complesso non è stata una brutta qualifica e partendo sesti possiamo fare una buona gara. Il mio primo giro in Q3 è stato annullato. Se così non fosse stato probabilmente avrei spinto e rischiato di più, e chissà, magari avrei raggiunto la seconda fila”.

“La sesta posizione è comunque un buon risultato e anche se in pista non è facile sorpassare. Il circuito però è nuovo e nessuno sa come andrà a finire, conclude Albon nel post-qualifica.

Chris Horner, team principal

Il boss della Red Bull ha elogiato in primis il lavoro dei meccanici: “Il terzo posto in griglia di Max è stato grazie ad un incredibile lavoro di squadra da parte del team che è riuscito a riparare il problema elettrico in tempi record”.

“Il problema ha però ovviamente spezzato il ritmo di qualifica. Il terzo posto è comunque il risultato migliore che potessimo ottenere, afferma Horner.

“Anche Albon – dice il britannico – ha fatto un ottimo lavoro, conquistando una solida sesta posizione. Domani Max partirà con le medie, Alex con le soft: potremo differenziare le strategie e speriamo che questo possa rivelarsi un vantaggio per noi”, conclude Horner commentando le qualifiche della sua Red Bull al GP di Imola.

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Marko e la confessione implicita su AlphaTauri: Kvyat verso l’addio, spazio a Tsunoda?

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.