F1 | GP Imola – Ricciardo che gara! E’ 3° “Gara Bizzarra”

Partito dalla quinta casella l’australiano si prende di forza il secondo podio stagionale. “L’incidente di Max ci ha rimessi in gioco”

GP Imola Ricciardo
Secondo podio in tre gare per l’australiano

Imola ci mancava, e mancava senza alcun’ ombra di dubbio alla Formula 1. La gara di oggi non ha fatto altro che confermare le aspettative di un Gran Premio in un circuito storico ed unico, tra colline, sali-scendi e curve là dove la mente ci porta nel ricordo dei grandi del passato. GP Imola Ricciardo

Mentre Hamilton si riconferma cannibale nella pista che ha reso immortale l’idolo di sempre Ayrton Senna, Daniel Ricciardo partito in P5 giusto dietro ad uno sfortunato Gasly, che supererà all’interno prima del tamburello si ritiene soddifatto del risultato arrivato sul Circuito del Santerno. GP Imola Ricciardo

E’ stata una gara bizzarra, passato al p4 dopo la partenza e lì ho pensato fosse il meglio possibile visti gli avversari davanti

Di fatto per il #3 la grande occasione di finire ancora sul podio per la seconda volta in tre gare è arrivata nell’ultimo quarto di gara. Verstappen è vittima di una foratura alla posteriore destra che manda in testacoda l’olandese a circa 280Km/h terminando una corsa strepitosa sul ghiaione della Villeneuve. Entra La Safety Car, inizia la danza dei pit-stop e delle strategie pattuite negli ultimi secondi. Si rischia di ogni e sbagliare è un attimo. Appunto; incappare in un errore è semplice ed è ciò che accade ai ragazzi di Racing Point che richiamano al box Perez, terzo dopo l’out di Verstappen, per montare la Soft. GP Imola Ricciardo

Perez aveva un ottimo passo e mi ha superato, poi è entrato per montare le soft, mentre noi abbiamo continuato“.

Scelta opposta quella degli uomini Renault che preferiscono rimaner fuori e sperare in una difesa a catenaccio dell’ Honey Badger. E la strategia è buona. Perez rientra 7° dietro a Leclerc, Kvyat ed Albon, mentre Daniel prova a non far scappare troppo in là Bottas, ma l’idea è ai limiti dell’immaginabile perchè i due Mercedes scappano in tre curve e non li vede più nessuno fino all’arrivo al Parc Fermè. GP Imola Ricciardo

Non so cosa sia accaduto a Max ma questo ci ha messo in lotta per il podio. Kvyat è uscito fuori da nulla negli ultimi giri, non so come sia potuto accadere.”

Messo fuori gioco Perez il gioco non è ancora finito. Negli specchietti Ricciardo inizia a vedere in primo piano l’Alpha Tauri del Russo di Roma. Ed è subito Daniel VS Daniil. Due ex uomini alla corte di Horner che adesso provano a far valere le loro intenzioni. Rimangono appiccicati quattro giri a meno di un secondo di distanza; ma il #26 non ne ha, neanche col DRS spalancato, e non può far altro che prendere il “contentino”, la medaglia di legno, che in questo caso vale quanto una d’oro.

Eh no Daniel, mi sa che Cyril non è molto d’accordo a ricoprirsi di inchiostro un’altra volta, e l’australiano: “Cyril si è congratulato con me ma ha chiarito subito che un secondo tatuaggio non se lo farà. Chiederò ad un altro del team“. Grande Daniel, vai e goditi lo Shoey. Ah, fallo fare anche a Lewis.

GP Imola Ricciardo
Never forget the Shoey on Podium

GP Imola Ricciardo

F1 | GP Imola – Mercedes campione, Toto Wolff: “Abbiamo un gruppo fantastico, ora alziamo l’asticella nel 2021”

Marco Passoni

Progettato nel 1997, fotografo e studente di Comunicazione, Media e Pubblicità alla IULM. Ho sempre voluto lavorare nel mondo della Formula 1 sin da bambino e spero un giorno di arrivarci come responsabile comunicazione o marketing. Instagram: @marcopasso18