F1 | GP Imola – Verstappen, Perez e Norris commentano l’incidente di Leclerc

Max Verstappen, Sergio Perez e Lando Norris hanno guardato e commentato insieme le immagini dell’incidente di Charles Leclerc a Imola prima di salire sul podio.

Max Verstappen Sergio Perez Lando Norris incidente Charles Leclerc Gran Premio GP Imola Ferrari Formula 1 F1

In occasione del Gran Premio ad Imola è ritornata in Formula 1 la cool down room, stanza situata nel retro-podio in cui i primi tre classificati attendono l’inizio della cerimonia di premiazione. Max Verstappen, Sergio Perez e Lando Norris sono stati i protagonisti in questo caso, commentando l’incidente di Charles Leclerc a Imola. Il monegasco era all’inseguimento del messicano quando si è girato alla Variante Alta nel corso del giro 53, regalando il podio all’inglese della McLaren.

Verstappen e Perez sono entrati per primi nella stanza, mentre Norris li ha raggiunti pochi attimi dopo. Il pilota numero 11 ha prima iniziato a raccontare come Leclerc si stesse avvicinando, perdendo su di lui proprio alla Variante Alta per poi resistere nei rettilinei. Nel frattempo sul teleschermo veniva proposto il replay del testacoda e i tre lo hanno commentato.


Leggi anche: F1 | GP Imola – Team Radio Wolff – Hamilton: “Scusa, so che è inguidabile”, “Lo so, lavoriamo!”


 

Sergio Perez: “[Leclerc] Era così veloce, davvero veloce nella chicane, lì mi guadagnava due o tre decimi. […] Poi l’ho visto volare e quella è l’ultima volta che l’ho visto”.

Max Verstappen: “Il danno però era minore”.

Lando Norris: “Sì, lo era, è tornato ai box”.

[Leclerc va in barriera]

Perez: “Uh, guarda come era veloce”.

Norris: “Ha preso troppo cordolo, io quasi non lo prendevo nemmeno“.

Perez: “Comunque è riuscito a continuare, no?”

Verstappen: “Sì si è fermato, guarda, l’ala anteriore era completamente danneggiata”.

Norris: “Avrebbe potuto continuare, probabilmente sarebbe stato più veloce di me!”

Verstappen: “Però non so come fossero le sue gomme, ha avuto un flat spot?”.

Perez: “No no, le gomme erano a posto”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.