F1 | GP Italia 2020 – Risultati FP3: Domina Bottas, ma che McLaren! Non bene Ferrari.

Si è conclusa pochi secondi fa la terza sessione di prove libere. Dominio Mercedes con Bottas, ma stupisce la McLaren in 2° e 3° posizione con Sainz e Norris a circa tre decimi. Non troppo bene la Ferrari in 11° e 15° posizione. Ecco i risultati delle FP3

Risultati FP3

La sessione delle FP3 ha visto confermare il dominio Mercedes ma con la vettura n°77 di Bottas. Meno bene Hamilton in 5° posizione. Sorprende la McLaren che migliora rispetto a ieri, insieme alla Renault: quest’ultima ha però accusato un problema al motore con Ricciardo che ha comportato la bandiera rossa verso il termine della sessione. Di seguito la cronaca e i risultati della sessione Risultati FP3

 

CRONACA PROVE LIBERE 3

L’ARTICOLO SI AGGIORNA AUTOMATICAMENTE

RISULTATI DELLE FP3

Immagine

13:01: SEMAFORO ROSSO: Si conclude l’ultima sessione di prove libere

13:00: Sainz si piazza in seconda posizione, che giro! Leclerc soltanto 11°

12:28: Si lanciano tutti i piloti, aspettiamo i crono Risultati FP3

12:56: Scendono tutti in pista, ci si aspetta un terremoto nella classifica

12:55: BANDIERA VERDE: c’è tempo per un ultimo tentativo, 3 minuti al termine

12:54: L’immagine della vettura di Ricciardo fermata in pista

Immagine

12:53: Intanto diamo un occhio alle velocità di punta. Sorprende la Haas di Grosjean
Immagine

12:51: BANDIERA ROSSA: Sessione sospesa a causa di un problema al motore di Ricciardo. Possibile problema al cambio

12:50: CHE PERFORMANCE PER LA MCLAREN! Norris si piazza in seconda posizione a 3 decimi da Bottas. Anche Ricciardo sorprende in 3° piazza dietro a Norris.

12:49: Leclerc sfruttando la scia di Vettel si piazza a 8 decimi da Bottas in 5° posizione. Vettel senza scia è 3 decimi dietro in 11° posizione

12:47: Primi settori al livello di Hamilton finora. Aspettiamo il resto del giro.

12:46: Tornano in pista le Ferrari su Soft. Vettel davanti a Leclerc concede la scia al monegasco.

12:45: Hamilton si migliora ma è a 0.350 da Bottas e soltanto davanti di 16 millesimi a Verstappen

12:44: Hamilton ha invece abortito il suo giro, sovrasterzo per lui in prima variante. L’inglese si rilancia

12:43: Bottas supera Verstappen e va in prima piazza: 1:20:089 

12:42: Torna in pista Mercedes, entrambi i piloti su Soft. Si tenta l’assalto al crono di Verstappen segnato su Medie

12:40: Per ora non benissimo la McLaren: 10° e 12° posizione per Norris e Sainz che faticherà a difendere la 3° posizione in campionato questo weekendImmagine

12:39: Poca attività in pista ora, aspettiamo una seconda simulazione di qualifica per Ferrari

12:36: Continua a sorprendere l’AlphaTauri: 6° e 7° posizione per Kvyat e Gasly a poco più di mezzo secondo da Verstappen

12:35: Classifica dei tempi a 24 minuti al termine

12.33: Non migliora al momento la Ferrari: Leclerc P13, Vettel P16

12:31: Incredibile il crono di Verstappen: si mette davanti a tutti su gomma Media. 1.20.456

12:30: tornano in pista Mercedes e Ferrari su gomma Soft nuova. Bottas migliora, mettendosi davanti ad Hamilton in prima posizione con 36 millesimi di vantaggio.

12:29: Intanto Verstappen segna il suo primo in 1:20.974 mettendosi in 4° posizione, ma l’olandese è su gomma Media

12:28: Grandi tempi per la Renault di Ocon e la Racing Point di Perez, i due si piazzano in 3° e 5° posizione a circa 2 decimi dalla Mercedes

12:27: Dominio Mercedes in questa prima simulazione qualificaImmagine

12:26: Attenzione: Leclerc non vede Norris nel suo giro lanciato, potrebbe arrivare investigazione.

12:25: Hamilton 1.20.657 si piazza in prima posizione, seguito da Bottas a 116 millesimi. Gran tempo di Gasly a 6 decimi dalla vetta. Scivolano in 8° e 11° posizione le Ferrari

12.24: 1.21.766 per Leclerc, 1.22.135 per Vettel. I due ricoprono rispettivamente la 3°e la 5° posizione

12:23: Si lanciano le due Ferrari, attendiamo i primi crono della rossa

12:22: SI ACCENDE LA SESSIONE. Scendono in pista le due Ferrari su Soft, così come le Mercedes. Su Medie la Red Bull.

12:21: lo spagnolo lavora sui dettagli: il team gli chiede di provare traiettorie diverse in curva 3. Curioso perchè il curvone di Biassono non offre tante alternative in quanto a linee.

12:20: Immagine rappresentativa dell’azione in pista finora


12:18: 1:21:875 per  Sainz, buon primo tempo per lo spagnolo

12:17: Intanto Sainz si lancia, sarà il primo a segnare un tempo in questa sessione.

12:16: Sale in macchina Hamilton, l’inglese scenderà in pista a breve

12:14: Scende in pista Sainz su gomma media, al momento l’unico sul tracciato.

12:12: Intanto Vettel parla dei cartonati: il tedesco spera che altri autodromi prendano spunto da Monza con questa iniziativa

12:10: mentre aspettiamo il rombo dei motori, godiamoci qualche immagine. Spettacolare scatto di Sainz pronto per scendere a MonzaImmagine

12:09: trascorsi già 10 minuti, ma al momento ancora zero attività sul tracciato.

12:07: Sale in macchina Sainz: ieri abbastanza sottotono lo spagnolo, indietro rispetto a Norris in entrambe le sessioni

12:06: Intanto queste le condizioni meteo sul tracciato
Immagine

12:05: Al momento nessuna attività in pista, tutti i piloti sono rientrati ai propri box

12:03:  Giovinazzi è rientrato subito ai box, installation lap per l’italianoImmagine

12:02: Pronto a scendere in pista Max Verstappen: Red Bull sotto osservazione per comprendere le sue performance

12:01: Scende subito in pista Antonio Giovinazzi con il suo casco “Saluti dall’Italia”. Si prepara anche l’AlphaTauri di Gasly, ieri protagonista di ottime prestazioni

12:00: BANDIERA VERDE! Iniziano le FP3, un’ora di azione prima delle qualifiche

11:58: l’intero team Ferrari appare sugli spalti di Monza, grazie allo sforzo di Vettel che ha fatto fotografie e le ha caricate sul sito di riferimentoImmagine

11:55: Buongiorno e benvenuti alla nostra cronaca delle FP3 qui a Monza! Ciel sereno in Brianza e condizioni ottimali del tracciato. Ci aspettiamo di comprendere meglio il valore della Ferrari sul tracciato italiano e le finora enigmatiche prestazioni Red Bull, parsa non troppo in forma al momento.

Lungo 5.793 metri, l’Autodromo Nazionale di Monza è caratterizzato da alcune delle curve più famose dell’intero campionato. Non è un caso infatti che, come accade anche a Silverstone e a Spa, i piloti identifichino le curve direttamente i nomi assegnati. Questi chilometri, una volta, erano dieci, quando il tracciato comprendeva anche l’anello di alta velocità (uno spettacolo nello spettacolo).

Il circuito attuale ha poche curve e non poche insidie. Sulla carta sembra facile, ma essendo la pista con il carico aerodinamico più basso di tutto il mondiale, richiede assetti specifici e sensibilità di guida soprattutto nelle staccate, dove il pilota non è “aiutato” dalla deportanza.

La presenza di poche frenate, ma tutte violentissime, si traduce in una decelerazione media sul giro di 5,5 g: la staccata meno impegnativa, alla curva 7, comporta infatti una decelerazione di 5 g, soglia mai raggiunta in nessuna delle curve dei GP disputati quest’anno.

Ricordiamo anche che Kimi Raikkonen ha stabilito il giro più veloce nella storia della F1. Era il 2018 e il finlandese siglò il tempo di 1’19″119, con una velocità media di 263.587 km/h. La passata stagione, inoltre, Charles Leclerc riportò la Scuderia Ferrari sul gradino più alto del podio dopo 9 anni. L’ultimo vincitore era stato infatti Fernando Alonso, che nel 2010 vinse lagara di casa del Cavallino.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Analisi tecnica GP Italia – Ali scariche nel tempio della velocità

 

Davide Galli

Studente di giurisprudenza e appassionatissimo fin dall’infanzia di Formula 1. Amo qualunque cosa faccia "bruum"