F1 | GP Italia 2020 – Sainz: “Credo che mi mancasse solo un giro per poter superare Gasly e vincere”

Prima vittoria in F1 per Pierre Gasly in un GP d’Italia pieno di sorprese. Secondo posto per la McLaren di Carlos Sainz che molto probabilmente con un giro in più avrebbe conquistato il primo posto. Terzo posto per Lance Stroll. F1 GP Italia Sainz

F1 GP Italia Sainz
Carlos Sainz – Foto: F1.com

Carlos Sainz P2 1:25.311

Ecco le parole dello spagnolo che oggi a Monza realizza il duo miglior risultato in F1: “Ho avuto una gara con moltissime emozioni. Sono contento per il secondo posto ma anche a metà deluso perché potevo vincere. Ad inizio gara non potevamo immaginare di poter lottare per la vittoria. Purtroppo credo che mi mancasse solo un giro per poter superare Gasly e vincere. Credo che la vittoria se n’è andata via prima con la bandiera rossa. Dietro la Safety-car sapevo che Lewis aveva una penalità di 10 secondi con uno stop/go, e perciò sapevo di guadagnare una posizione rispetto a quelli che non si erano fermati ed ero io il primo virtualmente. In quel momento quando è uscita la bandiera rossa ero molto arrabbiato e per nulla contento. Alla seconda ripartenza avevo una gomma media usata e sapevo che non sarebbe stata nella miglior condizione per superare, anche se sono riuscito a sorpassare alcuni piloti e quasi ad attaccare Gasly” . F1 GP Italia Sainz

F1 GP Italia Sainz
Carlos Sainz sul podio di Monza – Foto: McLaren

“Non ho pianto ma sono triste per aver perso la mia prima vittoria in carriera, anzi non credo di aver perso la vittoria. Credo di aver dato tutto qui a Monza, avevo un passo incredibile, già dall’inizio sono riuscito ad aprire un gap di 5 secondi con le vetture di dietro ed ero da solo dietro a Lewis. Dopo la bandiera rossa è stata molto dura ripartire” .

“Sappiamo che vincere in F1 in questo momento è molto difficile perché ci sono le Mercedes, ma oggi abbiamo avuto la nostra opportunità e forse non abbiamo avuto la stessa fortuna che oggi invece ha avuto Pierre con la bandiera  rossa. Torno a casa molto contento perché abbiamo avuto un buon ritmo per tutta la gara ma sono anche consapevole che senza la bandiera rossa avrei potuto vincere”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Rebranding per Renault: dal 2021 si chiamerà Alpine F1