F1 | GP Italia 2021 – Velocità massime Gara: Che spettacolo nel Tempio della Velocità

Una gara piena di colpi di scena, doppietta McLaren e KO di Max e Lewis. Ecco nel dettaglio il grafico delle velocità toccate dai piloti durante il GP di Monza. Italia 2021 Velocità Gara

Italia 2021 Velocità Gara
Analisi delle velocità di punta registrate durante il GP di Italia; Credits: Matteo Quattrocchi x F1inGenerale

Dopo un sabato ricco di azione, anche durante la domenica il Tempio della Velocità non delude le aspettative. Già dal primo giro tantissima azione con Giovinazzi, secondo alla SPEED TRAP brianzola, taglia la variante della Roggia e urtando Sainz rompe l’ala. Più veloce di lui soltanto Seb che chiude in P12 dopo una gara abbastanza sotto tono. Bottas invece si dimostra estremamente competitivo e conduce una rimonta assurda dalla P20 sino alla P3. Ad aiutarlo nella sua impresa sia i 5 secondi di penalità di Perez che lo retrocedono in P5, sia l’evento clou di giornata. Max e Lewis finiscono KO in curva uno dopo quasi metà gara. Hamilton si è dimostrato abbastanza veloce in scia quando era alle spalle di Norris e solo a fatica era riuscito a superarlo. Niente da fare invece per Max che; persa la P1 al via su Ricciardo, non è mai riuscito a mostrarsi una reale minaccia per l’australiano. Italia 2021 Velocità Gara

Vince il Gp d’Italia 2021 una McLaren assurda che piazza un 1-2 clamoroso come non si vedeva dal 2011. Ricciardo e Norris, come si vede dal grafico, sono stati in grado di sfruttare appieno la PU Mercedes diventando davvero imprendibili per tutti sul circuito della Brianza.

Le due Ferrari chiudono in P5 (Leclerc) e P6 (Sainz) senza aver mai avuto modo di attaccare realmente i piloti davanti; ma comunque mostrandosi per gran parte della gara sullo stesso ritmo dei rivali.

I due contendenti al titolo ne escono sconfitti, la loro attenzione è già tutta sul Gp di Russia, mentre la lotta tra Ferrari e McLaren per il terzo posto nel mondiale costruttori è ancora più accesa.

 

mm

Matteo Quattrocchi

Studente presso L’Università degli Studi di Pavia, fotografo sportivo e appassionato di motori da sempre.