F1 | GP Italia 2021 – Velocità massime Qualifiche Sprint: il format non delude

Pessima partenza al via di Lewis e tanta azione al via. Ora occhi puntati sulla gara al 100% di domenica. Velocità massime Qualifiche Sprint

Velocità massime Qualifiche Sprint
Analisi delle velocità di punta registrate durante le qualifiche sprint del GP di Italia; Credits: Matteo Quattrocchi x F1inGenerale

Tsunoda conquista il valore massimo in frenata alla prima variante durante la Sprint Race. Il compagno di Pierre Gasly è stato vittima di una foratura a differenza del francese trasferitosi a Milano che ha rotto l’ala al via ed è finito contro le barriere in curva 3. Perez dimostra che una rimonta è possibile e la velocità è dalla sua con l’effetto scia del rettifilo principale. Ocon tiene testa per quanto concerne almeno questo aspetto; dimostrando che l’assetto da velocità di punta della sua alpine può aiutarlo in una possibile rimonta. Ottimi i valori di Giovinazzi che dimostra di essere veloce col motore Ferrari sul circuito di casa, ma l’assetto nelle parti guidate della pista dovrà fare un grande sforzo per frenare gli attacchi del messicano Red Bull. Velocità massime Qualifiche Sprint

Hamilton si mostra veloce per impensierire le due McLaren che lo hanno beffato al via; ma il fatto che montino la sua stessa PU lo obbligherà a provare l’attacco in posti molto rischiosi.

Piuttosto lenti sul dritto i due Ferrari che, a seguito del gap generatosi tra le prime vetture, non hanno avuto modo di sfruttare appieno la scia. stessa cosa anche per le due McLaren e per Bottas. Velocità massime Qualifiche Sprint

degno di nota è comunque il fatto che tra il più lento e il più veloce, a parità di vettura, pur con la partenza da fermo e carichi di benzina differenti di 18 giri, ci siano 60Km/h di differenza; cose che soltanto a Monza si possono vivere e questo dimostra come la ricerca dei picchi di potenza sia fondamentale su questa pista.

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

mm

Matteo Quattrocchi

Studente presso L’Università degli Studi di Pavia, fotografo sportivo e appassionato di motori da sempre.