F1 | GP Italia – A Monza Ricciardo torna alla vittoria: “Non era una garanzia riuscire a rimanere in testa, ma sapevamo di poter fare qualcosa di buono.”

Dopo più di tre anni dall’ultima volta, a Monza Daniel Ricciardo torna sul gradino più alto del podio.

Monza Ricciardo
Daniel Ricciardo – McLarenF1 via Twitter

L’ultima volta fu a Monaco nel 2018, Daniel Ricciardo era alla guida di una Red Bull e vinceva il Gran Premio nel Principato. Oggi, a distanza di tre anni, il pilota australiano vince alla guida di una McLaren e lo fa a casa “nostra” e “sua”, in una Monza che gli regala il suo primo podio italiano e il gradino più alto del podio per l’ottava volta in carriera.

Un grande weekend quello del #3, che venerdì si era posizionato in quinta posizione, per poi salire in terza durante la Sprint Qualifying per poi scattare dalla P2 nella gara di oggi a causa del cambio di PU in casa Mercedes per Valtteri Bottas costretto a partire dall’ultima posizione.

Sul circuito di Monza, momento cruciale della gara di Daniel Ricciardo è stata la partenza, uno spunto migliore rispetto a Max Verstappen e sorpasso alla Prima Variante: immagini mostrate al pilota nel post gara, intervistato da David Coulthard: “Ha funzionato molto bene fin da ieri per me. Anche con quella partenza non era una garanzia riuscire a rimanere in testa per tutta la gara. Ho tenuto giù il piede fin dal primo stint, magari non esagerando ma ho cercato di fare abbastanza per tenere dietro Max. Poi ci sono state Safety Car, è successo un po’ di tutto, però penso che rimanere in testa dall’inizio alla fine penso che nessuno se lo sarebbe aspettato. Cera qualcosa dentro di me fin da venerdì, sapevo che potevamo fare qualcosa di buono.”

Leggi anche: F1 | GP Italia – “Santo” Halo salva Hamilton a Monza [FOTO]

“Ho fatto finta per tutto l’anno di andare piano, per poi sorprendervi qua. I terzi e i quarti posti non mi interessano, conta solo vincere e ci sono riuscito oggi [ride, ndr]. Onestamente è dopo la pausa estiva, da dopo agosto che ho iniziato a ritrovarmi e allo stesso tempo immaginare una doppietta era davvero folle per McLaren. Già lo era un podio, figuriamoci così. È per il team, per tutti noi e per una volta mi mancano le parole.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

Sara Cigagna

Classe 2001, studentessa di Linguaggi dei Media presso l'Università Cattolica di Milano e aspirante giornalista innamorata della F1.