F1 | GP Italia, Alex Albon caustico: “Sicuramente non mi sono divertito: è stato come zoppicare”

Una domenica veramente dura quella ai box Red Bull anche per Alex Albon, che ha chiuso il GP d’ Italia solamente in quindicesima posizione. La scuderia austriaca rimane così a bocca asciutta, avendo sofferto anche il ritiro di Max Verstappen. Quanto è al sicuro la posizione del numero 23?

GP Italia Albon

“Gara finita al primo giro” GP Italia Albon

Alex Albon conclude così l’ennesimo frustrante weekend a bordo di una RB16 difficile da comprendere. Come prevedibile, il disappunto è tanto.

“Sicuramente per me non è stata una gara divertente. Finire in P15 chiaramente non rispecchia le capacità del nostro pacchetto. Abbiamo avuto un sacco di danni, avendo perso il lato sinistro del fondo dopo il contatto alla prima curva, e poi con la penalità la nostra gara era praticamente finita. Non avevamo aderenza e abbiamo perso deportanza, quindi è stata una gara lunga dove abbiamo di fatto zoppicato fino al traguardo. E’ stato un fine settimana difficile per noi come team, come già pensavamo, e poi con le circostanze di oggi è diventato molto più difficile.”

F1 | GP Ungheria, Pierre Gasly in esclusiva: “Ferrari tornerà competitiva”

Sulla vittoria: “Bravi in Alpha Tauri”

Poche e concise le parole dedicate invece alla star del GP d’ Italia, Pierre Gasly, predecessore di Albon in Red Bull e minaccia sempre presente alla stabilità della sua posizione. Il #23, che d’altronde non ha interesse a tessere le lodi del francese, si limita a fare i complimenti alla squadra faentina.

“E’ stata ovviamente una giornata molto migliore per Alpha Tauri, quindi siamo contenti per loro, ma per quanto ci riguarda dobbiamo abbassare la testa e concentrarci sul Mugello tra una settimana.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter


mm

Aurora Dell'Agli

Classe 1997, studentessa di Giurisprudenza. Coordino la redazione Endurance e GT, spesso direttamente dalla pista.