F1 | GP Italia – Anteprima Brembo: poche frenate, ma che intensità!

Analizziamo lo storico circuito di Monza, caratterizzato da alta velocità e staccate impegnative, a cui Brembo attribuisce un indice di difficoltà pari a 4/5. GP Italia Anteprima Brembo

GP Italia Anteprima Brembo
Credits: Brembo

La Formula 1 torna nel tempio della velocità. GP Italia Anteprima Brembo
Il tracciato di Monza, proprio a causa delle sue alte velocità di percorrenza e degli assetti scarichi delle monoposto, presenta diverse insidie dal punto di vista degli impianti frenanti. Le staccate, infatti, sono molto violente e difficili da gestire. Per questa ragione, Brembo ha assegnato un livello di difficoltà di 4/5 alla pista.

Tracciato Monza
Il tracciato di Monza [Credits: Brembo]
Il tracciato è lungo 5793 metri e viene percorso 53 volte per completare un Gran Premio. È l’unico circuito del mondiale con solo 6 frenate per giro. I freni vengono utilizzati per il 14% del tempo sul giro, un valore superiore solo a quello di Spa e Imola. Il carico complessivo sul pedale del freno dalla partenza alla bandiera a scacchi è di 31,6 tonnellate, non molto elevato.

Le frenate

Frenate Monza
Le frenate del GP d’Italia [Credits: Brembo]
Delle 6 frenate dell’Autodromo di Monza, 3 sono molto impegnative, 1 è di intensità media e le 2 rimanenti sono light.

La frenata più dura per l’impianto frenante è quella di curva 1, in fondo al rettilineo di partenza.
Qui le monoposto arrivano a 353 km/h per frenare fino a 88 km/h in 135 metri e 2,66 secondi. La decelerazione massima è di 5,5g e il carico sul pedale del freno di ben 195 kg. La potenza frenante è molto elevata e pari a 3441 kW.

In curva 4 si sfiorano i 3000 kW di potenza dissipata. Qui la decelerazione raggiunge i 5g, con le vetture che passano da 338 km/h a 119 km/h in 2,14 secondi. Il carico sul pedale del freno è pari a 135 kg. Anche in curva 8 si raggiungono i 5g di decelerazione, ma sia la potenza frenante sia il carico sul pedale del freno sono considerevolmente inferiori.

Dati e immagini forniti da Brembo.

Seguici sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

GP Italia – Anteprima Alfa Romeo, Giovinazzi: “Monza diversa da Zandvoort, speriamo di essere ancora competitivi”