F1 | GP Italia – Entrambe le Alpine in Top Ten: “Ottenuto il massimo dopo le qualifiche”

Al termine del GP di Italia l’Alpine F1 Team riesce a piazzare entrambe le vetture in top ten merito della safety car che ha permesso ad Ocon di scontare la penalità ai box terminando poi decimo. Ottavo Fernando Alonso, autore di un’altra gara solida.

Alpine – Alonso e Ocon – GP Monza 2021

Alpine F1 Team esce con cinque punti da un GP d’Italia pieno di incidenti dopo che Fernando Alonso ha concluso ottavo ed Esteban Ocon decimo. Un ottimo risultato che permette al team francese di allungare in classifica sull’AlphaTauri e consolidare la quinta posizione in classifica costruttori con undici punti di vantaggio sul team italiano.

Un risultato positivo che arriva dopo la deludente prestazione in qualifica. Su questo Alonso commenta così: “Penso che oggi abbiamo massimizzato il nostro potenziale considerando che è stato in questo weekend non siamo stati competitivi durante le qualifiche di venerdì”.


Leggi anche: F1 | Tre posizioni di penalità in Russia per Verstappen dopo l’incidente di Monza con Hamilton


Entrambe le vetture, continua lo spagnolo, “sono finite a punti, quindi è un buon risultato per la squadra. Penso che il risultato dimostri che abbiamo eseguito una buona gara, strategia e pit-stop”. Con questo GP l’Alpine mette a segno il tredicesimo week-end a punti.

Dopo una ottima partenza Esteban Ocon ha ricevuto l’ordine di cedere la posizione al settimo giro a Nicholas Latifi a seguito di un sorpasso non consentito. Esteban ha poi battagliato con il pilota della Williams e Vettel: Ci siamo toccati alla curva 4 senza avere danni e abbiamo ricevuto una penalità di cinque secondi per la manovra. Con la Safety Car, abbiamo potuto scontarla al pit-stop e questo ci è costato molto perché avremmo potuto trarre un grande vantaggio da questo.

Il pilota francese non si ritiene soddisfatto delle decisioni degli stewards: Non sono d’accordo con le decisioni su entrambi gli incidenti, ma è così che va a volte”.

Seguici anche sui social Telegram – Instagram – Facebook – Twitter