F1 | GP Italia, l’ennesimo venerdì al top per Mercedes, ma la perfezione è lontana: “Molto su cui lavorare”

Nella prima giornata del GP d’ Italia Mercedes ha ancora una volta dimostrato l’assoluta superiorità della W11. Valtteri Bottas e Lewis Hamilton, infatti, hanno sempre occupato le prime due posizioni nelle sessioni di prove libere odierne. Per un team che va a caccia dell’ennesimo titolo Costruttori perlopiù indisturbato, però, obiettivo è la perfezione.

mercedes gp italia
2020 Italian Grand Prix, Friday – LAT Images

“La battaglia è con Valtteri” gp italia mercedes

Risulta prevedibile scoprire che è il sei volte campione del mondo Lewis Hamilton a esprimere la maggiore insoddisfazione (pur sempre contenuta, dati i risultati) per l’assetto di Monza.

“La macchina non era in gran forma nella prima sessione, ma nel pomeriggio abbiamo fatto dei miglioramenti incoraggianti ed è stato molto
meglio. Abbiamo ancora qualche correzione da fare stanotte, poi penso che saremo dove dobbiamo essere. È necessario trovare il giusto equilibrio con le curve a bassa ed alta velocità. La griglia è tipicamente molto più compatta qui, rispetto a Spa, in quanto è un giro molto veloce e non ci sono molte curve. Valtteri è veloce anche qui, quindi sarà una battaglia divertente. Sarà interessante in qualifica, l’ultima curva sarà un po’ un incubo con tutti che cercano di evitare il traffico, quindi sarà un lavoro duro.”

F1 | GP Italia – Prove Libere Alfa Romeo, Giovinazzi: “Obiettivo un posto in Q2”

“Insoddisfatto nelle PL2”

In testa alle tabelle cronometrate nella sessione mattutina, il diretto sfidante di Hamilton in classifica e ai box sembraà più ottimista sul lavoro fatto in casa Mercedes in vista del weekend.

“La macchina è rimasta ben bilanciata per tutto il giorno, ma c’è sempre di più a venire. Sono sicuro che possiamo ancora migliorare, per esempio la stabilità posteriore ci mancava un po’ in alcune curve. Il mio giro nella seconda sessione non è stato un granché, quindi dal mio punto di vista c’è un bel po’ di potenziale da sviluppare. La trazione è molto importante fuori dalle curve lente, i margini sono così ridotti qui e
non ci sono molte curve in cui fare la differenza.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter


mm

Aurora Dell'Agli

Classe 1997, studentessa di Giurisprudenza. Coordino la redazione Endurance e GT, spesso direttamente dalla pista.