F1 | GP Italia – McLaren sente il fiato sul collo di Renault: “Siamo indietro in vista di domenica”

Non le migliori prove libere quelle di ieri per McLaren: nelle FP del GP di Italia la squadra inglese ha faticato nei long run, completando meno giri di quanti ne prevedesse il programma. Meglio invece per quanto concerne la simulazione qualifica.

McLaren Italia
Credits: McLaren

McLaren, dal termine del GP del Belgio, ha cominciato a guardarsi le spalle: le ottime prestazioni di Renault hanno cominciato a far tremare l’attuale terza posizione occupata da McLaren, e la notevole velocità di punta del team francese potrebbe rivelarsi una spina nel fianco per Sainz e Norris. McLaren GP Italia

Sebbene le due sessioni di prove libere di ieri si siano rivelate tutto sommato buone – con ottimi tempi fatti segnare sopratutto nelle FP2 – i due alfieri McLaren non sono ancora del tutto soddisfatti. La squadra non ha avuto modo di provare sufficientemente il passo gara ed è possibile che sarà proprio su questo aspetto che la squadra si concentrerà nelle FP3 delle 12.00.

Tra i due, quello parso più in palla è Lando Norris, che con il suo casco “pizza”  riuscito a stare davanti al proprio compagno di squadra in entrambe le sessioni.

Lando Norris (P8 FP1, P3 FP2)

“Non è stato il migliore dei venerdì a causa dei pochi giri compiuti. Non siamo riusciti a fare dei run con tanto carico di benzina, quindi non siamo nella miglior posizione. Siamo in una buona forma per domani, ma siamo comunque un po’ indietro nella preparazione per domenica. Quindi potremmo compromettere le FP3 per provare qualche run ad alto carico di carburante.

“Ho comunque un feeling decente con la macchina, anche se questa è la pista dove vuoi avere confidenza con la monoposto per tutto il giro, vuoi sentirti sicuro in frenata e nelle curve ad alta velocità . Non ho però quella sicurezza che avrei potuto avere a causa dei pochi giri compiuti. Proveremo a sistemarci domani [oggi, ndr.]

Carlos Sainz (P10 FP1, P6 FP3)

Di opinione diversa rispetto a Norris è Carlos Sainz, che dalle dichiarazioni è invece sembrato piuttosto soddisfatto delle prove libere di ieri:

“E’ stato un buon venerdì e il passo sembra incoraggiante. Penso che abbiamo avuto due ottime sessioni, nelle quali siamo riusciti a provare molte combinazioni diverse Pdi set-up e abbiamo provato giri con e senza scia. Dobbiamo dare un’occhiata ai dati nei long runs e capire come siamo messi, ma nel complesso è stato un venerdì liscio.”

 

Seguici anche su Instagram

F1 | Binotto sul caso Racing Point: “Ferrari non molla. Se fossi stato in Mercedes avrei protestato”

 

 

Davide Galli

Studente di giurisprudenza e appassionatissimo fin dall’infanzia di Formula 1. Amo qualunque cosa faccia "bruum"