F1 | GP Italia – Qualifiche Alfa Romeo: “Sembrava di essere in tangenziale all’ora di punta”

Qualifiche a due facce per l’Alfa Romeo a Monza, con Raikkonen 14° e Giovinazzi 18°. I due piloti hanno dovuto fare i conti con l’eccessivo traffico in pista. Entrambi partiranno al fianco di una Ferrari.

raikkonen alfa romeo sauber giovinazzi qualifiche gp italia monza 2020 ferrari
Twitter Alfa Romeo Racing

Qualifiche del GP d’Italia a due facce per la Alfa Romeo a Monza. Raikkonen ha chiuso 14° e Giovinazzi 18°. Entrambi i piloti del biscione partiranno al fianco di una Ferrari: Kimi dietro a Leclerc e Antonio dietro a Vettel. Grande rischio in Q1 per Raikkonen, che per via dei giochi di scia ha rischiato un incidente con Ocon, tra il curvone di Biassono e la variante della Roggia. Le qualifiche dell’Alfa Romeo rispecchiano le prestazioni del motore Ferrari, infatti rispetto al 2019 i motorizzati Ferrari sono gli unici a peggiorare il tempo in Qualifica.

Kimi Raikkonen:

“Possiamo essere contenti di questo risultato, anche se penso che avremmo potuto essere almeno una posizione più in alto. Nei miei primi giri in Q1 il bilanciamento della macchina era molto buono; ma nell’ultimo giro con gomme nuove ho avuto un po’ di sottosterzo. In ogni caso, prendiamo questo risultato e lottiamo da qui. Speriamo sarà un po’ più facile partire così avanti. Sapevamo che la Q1 sarebbe stata complicata, e che essere al posto giusto al momento giusto sarebbe stato importante. Non è la prima volta che succede qui, e sicuramente non sarà l’ultima. Sembrava più un inizio di gara che una qualifica, ma è così che va. Sarà interessante vedere cosa ci riserverà la gara. Ieri abbiamo faticato un po’ sui long run, ma la macchina ha fatto un passo avanti, speriamo di poter essere più forti domani. Faremo del nostro meglio e vedremo come andrà a finire”.

Antonio Giovinazzi:

“È un risultato deludente, in una dura sessione di qualifiche. Sapevamo che sarebbe andata così, perché la scia qui può fare una differenza enorme. Abbiamo fatto del nostro meglio, ma non è stato abbastanza. L’ultimo tentativo è dove devi mettere insieme il tuo giro migliore; ma purtroppo sono rimasto bloccato nel traffico alla fine della Q1. Non sono riuscito a migliorare il mio tempo: non è un gran che, ma ora la nostra attenzione deve passare a domani. Partire da dietro non sarà facile, ma dobbiamo provarci. Stamattina abbiamo apportato alcune modifiche per migliorare il nostro ritmo di gara, e speriamo che questo ci aiuti con le nostre prestazioni.”

Frederic Vasseur:

“Le previsioni di una qualifica caotica si sono rivelate corrette, sembrava di essere in tangenziale all’ora di punta. Ciò che ha fatto la differenza alla fine sono stati i tempi registrati nel primo tentativo. Kimi si è comportato egregiamente. In Q2 non si è sentito a suo agio con la macchina, ma qualificarsi 14° è comunque un ottimo risultato. Purtroppo Antonio è rimasto imbottigliato nel traffico durante il Q1, e non ha potuto fare ulteriori progressi.”

Seguici anche su Instagram  Seguici anche su Telegram   Seguici anche su Twitter

F1 | Binotto sul caso Racing Point: “Ferrari non molla. Se fossi stato in Mercedes avrei protestato”

alfa romeo monza qualifiche gp italia raikkonen giovinazzi

Simone Frigerio

Vivo per scrivere, mi nutro di MotoGP e Formula 1