F1 | GP Italia – Prove Libere Williams, Albon: “Siamo lì in mezzo per lottare”

Prima giornata di Prove Libere del GP d’Italia mediamente positiva per la Williams. Albon costantemente a ridosso della decima posizione e Latifi in fondo al gruppo, ma con margini di miglioramento. Di seguito le sessioni analizzate dai piloti.

gp italia prove libere williams
Alex Albon – Credits: Williams Racing Media Center

Comincia bene soprattutto per il pilota anglo-thailandese il weekend del GP d’Italia per il team Williams, che nonostante la vettura poco performante, riesce a stabilirsi all’undicesimo e decimo posto rispettivamente nelle sessioni di Prove Libere 1 e 2. Un weekend pieno di opportunità questo per la Williams, dato che grazie alle penalità in griglia di Hamilton, Perez e Sainz, potrebbe ritrovarsi a partire in una buona posizione avanzata come in Belgio.

Al termine delle Prove Libere del GP d’Italia, Alexander Albon ha dichiarato: Non è andata male oggi e penso che siamo lì in mezzo a giocarcela. È sicuramente combattuta qui, quindi dobbiamo assicurarci di massimizzare il tutto per domani”.

Il pilota della Williams ha poi continuato –Sappiamo la direzione in cui dobbiamo andare per quanto riguarda il passo gara dei long run. Abbiamo bisogno di essere sicuri per quanto riguarda la scelta delle gomme, ma sono felice di come sia andata oggi”.


Leggi anche: F1 | Saltato definitivamente l’accordo Porsche-Red Bull: “Per noi la parità era fondamentale”


Passando all’altro lato del box, invece Nichols Latifi ha avuto un po’ più di difficoltà rispetto al compagno di squadra: Una partenza difficile fino ad ora. La situazione è abbastanza diversa se comparata a Zandvoort; qui a Monza tutti hanno portato le loro configurazioni aerodinamiche a basso carico. C’è ancora del margine da parte mia, abbiamo fatto un buono step in FP2, ma c’è ancora molto da fare nella giornata di sabato soprattutto nella terza sessione di prove libere”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Jason Bruno

Aspirante giornalista da sempre appassionato di F1. Ragazzo di Milano diplomato in lingue (inglese, spagnolo e tedesco) e con esperienza diretta in pista ambito karting. Il mio motto: Do the Impossible!