F1 | GP Italia – Qualifiche Haas, Grosjean: “Deluso di non aver raggiunto il Q2”

Una qualifica non esaltante per la Haas a Monza. Grosjean partirà sedicesimo e Magnussen – che riesce ad entrare in Q2 – non va oltre la quindicesima posizione. GP Italia Qualifiche Haas

GP Italia Qualifiche Haas
Foto: Twitter Haas

La scuderia americana sperava in un risultato migliore per le qualifiche del GP di Italia. Il risultato finale è P15 e P16. GP Italia Qualifiche Haas

Grosjean non trova il feeling con la vettura e non riesce a passare il taglio del Q1 (P16). Fa meglio di lui il compagno, che però commette un errore nel secondo tentativo in Q2 e conclude in P15.
Il passo gara della monoposto non è esaltante, ma i piloti della Haas cercheranno di recuperare posizioni domani sfruttando ogni occasione.

Romain Grosjean #8 – P16: 1’21”139

“Sono deluso perché abbiamo fatto una variazione all’altezza da terra posteriore tra le libere e la qualifica e non ha funzionato. Sapevo di poter entrare in Q2 oggi, ma il cambiamento ha peggiorato il comportamento della vettura. Purtroppo siamo rimasti esclusi. Sono deluso perché ero sicuro di poter entrare in Q2, ma invece sono uscito nel Q1. In gara sarà tutto diverso; vediamo come andrà, speriamo che la sospensione posteriore migliori e che avremo un po’ più di altezza da terra, che sarebbe d’aiuto”.

Kevin Magnussen #20 – P15: 1’21”573

“Ho commesso un errore e sono uscito di pista, ero al limite. Sapevo che con un giro perfetto avrei potuto battere Raikkonen, quindi ho dato tutto. Ci ho provato, ma non è andata bene. Saremmo stati 15° o nel migliore dei casi 14°, non avevo nulla da perdere. È stato positivo entrare in Q2; P15 è uno dei migliori risultati della stagione in qualifica, quindi non sono scontento. Spero di potermela giocare domani in gara, ma non credo che abbiamo il passo. Dovrò provare qualcosa di particolare, quindi incrociamo le dita”.

Guenther Steiner – Team Principal

“Al momento, entrare in Q2 è positivo per noi e siamo contenti. Complessivamente la prestazione non è quella che vorremmo, ma almeno stiamo procedendo nella giusta direzione. Entrambi i piloti hanno fatto un buon lavoro, è dura passare il Q1. Kevin ha provato l’impossibile in Q2 ed ha cercato di guadagnare in vari punti. Non ha funzionato, ma ha fatto la scelta giusta, ci ha provato e sarebbe potuto essere 14° se fosse andata bene. Speriamo di tenere il passo delle altre vetture domani e di mettere insieme una buona gara”.

Seguici sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

F1 | GP Italia – Le qualifiche della Red Bull, Verstappen: “Stiamo faticando sia in curva, che sui rettilinei”