F1 | GP Italia, qualifiche – Sainz: “Netto miglioramento rispetto al 2020, ma a Monza vogliamo fare di più”

Le qualifiche del GP d’Italia sono state tutto sommato positive per la Ferrari, considerando il circuito di Monza è tutt’altro che favorevole alle caratteristiche della SF21. Le due Rosse partiranno dalla quarta fila nelle Qualifiche Sprint, con Carlos Sainz che ha battuto Charles Leclerc di pochi millesimi. Sainz qualifiche GP Italia F1 Monza.

Sainz qualifiche GP Italia F1 Monza
Credit: twitter Scuderia Ferrari

Limitare i danni era l’obiettivo principale della Ferrari per la gara di casa a Monza, soprattutto perché ci si attendeva una McLaren in grande spolvero sui rettilinei del tracciato brianzolo. Ma si può dire che, almeno per il primo giorno del weekend, l’obiettivo è stato centrato. Le due Rosse hanno infatti guadagnato l’accesso al Q3 e poi sono riuscite ad ottenere il settimo e l’ottavo tempo,;monopolizzando così la quarta fila della Qualifica Sprint. Sainz qualifiche GP Italia F1 Monza.

A Maranello possono dunque ritenersi moderatamente soddisfatti delle qualifiche. Certo, se ti chiami Ferrari non puoi essere contento di partire in quarta fila, ma i miglioramenti rispetto al 2020 sono evidentissimi. Un po’ a sorpresa è Carlos Sainz ad essere davanti fra i due piloti del Cavallino. Lo spagnolo ha preceduto il compagno di squadra Leclerc di soli 48 millesimi: “Sappiamo che ci sono un po’ di debolezze in questo circuito”, ha dichiarato l’ex pilota della McLaren al termine delle qualifiche.

“Abbiamo visto già l’anno scorso che è un circuito molto difficile per le caratteristiche della nostra macchina, ma siamo riusciti a migliorare tanto rispetto all’anno scorso,;quando una Ferrari si qualificò in P13 e l’altra uscì nel Q1. Quest’anno siamo entrambi nella top 8 quindi il progresso c’è, ma non è sufficiente. Qui a Monza, davanti ai tifosi, vogliamo fare di più, ma oggi sinceramente meglio di un 20.4 o 20.3 non era possibile. Sono abbastanza contento del mio giro e della qualifica in generale, ma vogliamo di più”.

Lo spagnolo è consapevole del fatto che la posizione in griglia rispecchia il potenziale della vettura e quindi fare di più sarà difficile. Ma quest’anno a Monza c’è la variabile della Qualifica Sprint che potrebbe un po’ rimescolare le carte: “Sappiamo perfettamente che la nostra posizione è corretta, perché Gasly è davanti di 2 decimi e Perez dovrebbe essere davanti. Ma sappiamo che più o meno il nostro passo è tra la settima e l’ottava posizione che è dove siamo, quindi quello che ci può aiutare sarebbero le due partenze e tenere la posizione dopo due buone partenze”.

“Quello che proveremo a fare domani sarà una buona partenza, avere una buona Qualifica Sprint e domenica avere un’altra buona partenza. Così forse riusciremo a guadagnare un paio di posizioni alla fine del weekend, ma in quanto a passo non ne abbiamo molto più di questo”.

F1 | GP Italia – Leclerc non brillante: “Le qualifiche sono state difficili”

mm

Elia Aliberti

Classe 1994, studente di ingegneria meccanica. Appassionatosi alla Formula 1 ed al motorsport fin da tenera età, sulle orme dei trionfi di Schumacher e della Ferrari