F1 | GP Italia – Qualifiche Sprint AlphaTauri, Gasly: “Sarà una gara difficile, ma obiettivo zona punti”

Disastro AlphaTauri nelle Qualifiche Sprint del GP d’Italia: Pierre Gasly out al primo giro, partirà in fondo alla griglia; Tsunoda in P16.

scuderiaalphatauri.com

Sabato pomeriggio da dimenticare per la scuderia di Faenza. Al via della sprint race, Gasly scatta in 6^ posizione precedendo entrambe le Ferrari; Tsunoda occupa la 17^ casella. qualifiche sprint Italia Gasly

Al primo giro dallo spegnimento dei semafori Gasly guadagna terreno, portandosi davanti ad Hamilton. Un contatto con Ricciardo rovina però ogni suo piano; l’alettone si incurva, finisce sotto la vettura e nell’andare a staccarsi provoca la perdita di controllo della vettura da parte di Gasly che la mette a muro in Curva Grande. Safety Car in pista e gara finita per lui, che nel GP ufficiale scatterà in 19^ posizione (davanti a Bottas che partirà 20°).


Leggi anche: F1 | Perez contro le qualifiche sprint: “Noiose per piloti, per i tifosi e non aggiungono nulla”


Negli stessi istanti il secondo pilota dell’AlphaTauri non ottiene risultati migliori del compagno; Tsunoda tampona Robert Kubica, episodio che lo costringe ad un rientro ai box per la sostituzione dell’alettone anteriore. Al rientro della safety car al 4^ giro si trova 19^ per poi rimontare tre posizioni nei restanti 14 giri e prenotare la 16^ posizione in griglia per la cara di domenica.

Le parole dei piloti

Le parole di Pierre Gasly, che si dice speranzoso per la gara di casa: “Non la giornata che come team ci aspettavamo; la partenza con le medie è stata ottima e sono riuscito a conquistare la posizione di Norris e Hamilton. Un contatto con Daniel Ricciardo ha provocato la rottura dell’alettone. Non conoscevo l’entità del danno, ma alla fine l’ala si è staccata impedendomi di sterzare in curva 3. Analizzerò i punti di sorpasso per cercare di tornare nella zona per cui lottiamo il più velocemente possibile. L’obiettivo è andare a punti”.

Tsunoda condivide le convinzioni del compagno: “Ero partito bene, ma un contatto con Kubica in curva 4 mi ha costretto a ricostruire la gara da zero ripartendo dal fondo della griglia. La macchina si comportava bene e sono riuscito a farmi strada sino alla 16^ posizione. L’obiettivo per la gara sarà arrivare in zona punti.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter