F1 | GP Italia – Racing Point, Perez: “Mi è andato tutto storto”

Se da una parte la Racing Point può festeggiare il 3° posto ottenuto da Lance Stroll, dall’altra il caos del GP di Italia ha svantaggiato Sergio Perez: il messicano ha tagliato il traguardo solamente in 10° posizione

GP Italia Perez
Credits: racingpointf1.com

Il GP di Italia non può che essere deludente per Sergio Perez, che ha visto il suo compagno di squadra sul podio nonostante fosse partito quattro posizioni più indietro rispetto a lui.

Al 20° giro del Gran Premio, il messicano occupava comodamente la 4° posizione, subito dietro alla McLaren di Norris, ma nel momento in cui Magnussen ha parcheggiato la sua monoposto vicino all’ingresso della pitlane tutto è cambiato improvvisamente: riaperta la pitlane, molte macchine si sono fermate per effettuare il pitstop, compresa la RP20 di Sergio Perez.

Nonostante il regime di Safety Car, dopo la sosta il messicano è scalato in 15° posizione, mentre Stroll è rimasto in pista con gomme soft. E’ stata proprio questa la chiave del 3° posto ottenuto dal canadese: la bandiera rossa causata dall’incidente del monegasco in Parabolica ha costretto tutte le monoposto a rientrare ai box, così Stroll ha potuto effettuare “gratuitamente” la sosta.

Dopodiché Perez è riuscito a recuperare diverse posizioni, conquistando, al termine della gara, la 10° posizione. Si tratta della sesta gara in questa stagione in cui entrambi i piloti della Racing Point riescono a entrare in zona punti.

Sergio Perez

“Mi congratulo con Lance [Stroll n.d.r] e con il team per il podio, è un risultato fantastico. Invece, per quanto mi riguarda, quella di oggi è stata una giornata deludente. Mi è successo tutto quello che poteva andare storto.”

“L’unica cosa positiva è il fatto che sono riuscito a tornare in 10° posizione e guadagnare un punto. Oggi è stato un gran giorno per la squadra per il risultato di Lance [Stroll n.d.r].”

Otmar Szafnauer (team principal)

Mi congratulo con Lance [Stroll n.d.r] e con tutto il team per il podio di oggi, il primo dell’era Racing Point. Oggi la chiave era cogliere l’opportunità e sono veramente orgoglioso di tutta la squadra. Lance ha lottato molto oggi, facendo alcuni sorpassi eccellenti, e si è veramente meritato questo risultato.”

“Dall’altra parte, la fortuna non ha aiutato Sergio [Perez n.dr.] oggi e la sua opportunità di ottenere dei punti è andata in fumo nel momento in cui è entrata la Safety Car. Nonostante tutto, oggi è un giorno di festa per tutti coloro che lavorano alla Racing Point.”

F1 | GP Italia – L’analisi onboard e del team radio di Hamilton durante la Safety Car

Elena Galli

Ragazza di 20 anni, super-appassionata di Formula 1, scrivo per trasmettere qualcosa di questo mondo meraviglioso.