F1 | GP Italia – Sintesi PL1: Hamilton il più veloce, Verstappen 2°

Terminata la prima sessione di prove libere. Tra i cordoli del circuito brianzolo è Lewis Hamilton il più veloce, portandosi dietro Verstappen e Bottas. Ferrari in 7a e 11a posizione, influenzati dal tanto traffico nel tentativo con gomma soft

PL1 GP Italia
Credit: Mercedes via Twitter

Primi 30 minuti

Con l’accensione del primo semaforo verde del weekend, iniziano le PL1 del GP d’Italia. Il primo pilota a far segnare un tempo è Carlos Sainz, portandosi alle spalle Gasly e Perez, il quale fa segnare il miglior tempo. Glielo toglie subito Lewis Hamilton, completando il giro in 1:23.634 con gomma media. Gomma dura invece per Charles Leclerc che, al primo giro cronometrato, porta la sua SF21 alle spalle del 7 volte campione del Mondo.

Sergio Perez sale al comando. Tuttavia il messicano viene beffato ancora una volta dal pilota Mercedes, il quale migliora il suo tempo di oltre un secondo per riportarsi davanti a tutti. Il compagno di squadra Bottas non va oltre la terza posizione. Verstappen, quarto, è il primo dei piloti con gomma dura. Poco dopo l’olandese scavalca anche Bottas, ricucendo il distacco su Hamilton (1.087 secondi). Nel mentre la regia internazionale ci fa apprezzare il ritorno della Visor Cam, montata questa volta su Russell.

Credit: F1.com

Sul finire della prima mezz’ora, Sergio Perez si riporta ancora una volta al comando, fermando il cronometro sull’1:22.127. Il compagno Verstappen, dopo aver effettuato il giro con gomma media, resta in 3a posizione, a 4 decimi da Perez. Intanto Giovinazzi sale in quarta posizione.


Leggi anche: F1 | Arrivano le prime modifiche: la qualifica Sprint potrebbe diventare una gara a parte nel 2022


Ultimi 30 minuti

Gasly si porta in terza posizione, ma scala subito in quarta dopo che Leclerc ha effettuato il secondo tempo. Tuttavia, il monegasco vede cancellarsi il tempo per track limits, mentre Carlos Sainz porta la sua Ferrari in quarta posizione. Ricciardo si migliora e si porta alle spalle dello spagnolo.

A 25 minuti al termine della sessione Leclerc ripete il giro e questa volta è terzo. Scende in quinta posizione perché Ricciardo effettua la miglior prestazione in 1:22.003, con Gasly secondo a 25 millesimi. Le due Red Bull tornano in pista con gomma soft. Norris, intanto, sale in terza posizione. Terza posizione conquistata successivamente da Sergio Perez, con Verstappen che si porta al comando. Bottas secondo con gomma media.

17 minuti al termine della sessione con Lewis Hamilton, anch’esso con gomma media, che alza, e di tanto, l’asticella. Primo della sessione a scendere sotto il muro dell’1:21 e 4 decimi e mezzo rifilati a Max Verstappen. Buon giro di Alonso con gomma media: l’asturiano sale in quarta posizione, ma poco dopo viene scavalcato dalle due Aston Martin e da Gasly, i quali hanno fatto il giro con gomma soft.

5 minuti al termine e le McLaren si portano in seconda (Norris) e quarta (Ricciardo) posizione, con il primo dei due che ha potuto beneficiare della scia nell’ultimo settore. Tornano in pista le due Ferrari con gomma rossa, mentre i tempi delle McLaren vengono entrambi cancellati. I due piloti della Rossa si migliorano ma di poco, influenzati dal  tanto traffico alla Parabolica.

Bandiera a scacchi esposta, terminano qui le PL1 del GP d’Italia. I due rivali per il titolo iridato sono sempre lì davanti. Questa volta, però, è Hamilton a prevalere su Verstappen. Bottas alle loro spalle, questa la classifica completa:

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Michele Guacci

Classe 2003. Studente al liceo scientifico e appassionato di F1 sin dall'infanzia