F1 | GP Messico – Analisi velocità qualifiche: Ferrari con poca velocità sul tracciato di Città del Messico

A sorpresa Valtteri Bottas ha ottenuto la pole del GP del Messico: vediamo insieme l’analisi delle velocità ottenute durante le qualifiche.

Analisi velocità qualifiche Messico
Analisi velocità – Qualifiche GP Messico

Valtteri Bottas partirà in pole nel GP del Messico. Vediamo insieme l’analisi delle velocità tenute da Bottas, Verstappen, Ricciardo e Sainz durante le qualifiche sul circuito di Città del Messico. L’autodromo Hermanos Rodriguez è caratterizzato da tratti molto veloci ma anche da curve molto lente. Il lungo rettilineo di partenza consente di raggiungere velocità massime molto elevate, ma troviamo anche tratti molto guidati con velocità molto basse. Questo fattore, unito all’aria rarefatta presente a 2000 metri, porta i team ad adottare soluzioni ad alto carico aerodinamico. I team possono però optare per ali più scariche per avere una maggiore velocità prima di curva 1, come saranno andati questi 4 piloti durante il giro di qualifica?

Analisi velocità

Il più veloce di tutti è Daniel Ricciardo con 353 km/h di velocità massima, in casa McLaren hanno optato per un minore carico aerodinamico. Questo ha però penalizzato il pilota australiano nelle restanti parti della pista, è il più lento in curva 13. Max Verstappen ha invece adottato un maggiore carico aerodinamico. La Red Bull perde qualcosa sulla velocità massima ma recupera nei tratti guidati della pista. Il pilota olandese è infatti il più veloce in curva 1, 113 km/h contro i 107 dei rivali, e in uscita di curva 10. Valtteri Bottas e Carlos Sainz sembrano avere adottato carichi aerodinamici simili, hanno velocità comparabili in quasi tutte le curve. Si nota solo una maggiore potenza del motore Mercedes che garantisce al pilota finlandese una maggiore velocità dopo le curve lente.

In Messico troviamo anche una curva molto lenta, la 13 che viene percorsa dai piloti a circa 60 km/.La curva più lenta del mondiale è curva 6 del tracciato di Monaco e i piloti la percorrono a circa 50 km/h.

Chi avrà adottato il miglior carico aerodinamico per la gara?

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP Messico, griglia di partenza – La qualifica delle sorprese e delle penalità

Federico Martello

Vehicle Engineer student, Euroracing (Indy autonomous challenge) vehicle dynamics team member