F1 | GP Messico – Bel weekend per la Sauber che sorpassa la Toro Rosso in classifica

Ottimo weekend per la Sauber che sorpassa la Toro Rosso nella graduatoria riservata ai costruttori. Bene sia Leclerc 7° che Ericsson 9°. Da segnalare la presenza di Giovinazzi durante le FP1.

Weekend perfetto per la Alfa Romeo Sauber. Sia Charles Leclerc sia Marcus Ericsson hanno terminato a punti e Antonio Giovinazzi ha provato la C37 durante la prima sessione di libere del venerdì. La Sauber domani girerà per testare le Pirelli 2019; sarà Tatiana Calderon a guidare per la scuderia di Hinwil.

Soddisfatto il Team Principal Frédéric Vasseur:

“È stato un buonissimo weekend per noi con una progressione in positivo delle prestazioni nel corso del fine settimana.  Sia Charles che Marcus sono arrivati in Q3 e hanno raccolto punti fondamentali sia per il mondiale costruttori che per quello piloti. È stato difficile gestire le gomme ma i nostri piloti hanno saputo gestire bene ogni situazione. Vogliamo continuare così fino alla fine sperando in un buon risultato in Brasile.”

Le sensazioni di Antonio Giovinazzi dopo le FP1

Antonio Giovinazzi
Antonio Giovinazzi durante le FP1 messicane. Foto: Custom Images

Dopo l’ultima apparizione in Russia, Giovinazzi è salito nuovamente su una monoposto di Formula Uno. Il pilota italiano di Martina Franca non ha per niente sfigurato: ha infatti portato la Sauber in dodicesima posizione, davanti anche a Marcus Ericsson, staccando lo svedese di due decimi. Le sue parole a Sky Sport F1:

“Oggi è stata un’ottima sessione. La pista era molto sporca soprattutto all’inizio e soprattutto con le hyper non era facile perché il degrado era altissimo, però è stata una sessione positiva. Anche come lap time siamo andati bene. Sono contento del lavoro, abbiamo svolto tutti i giri che il team voleva e questo era importante. Poi poter familiarizzare ancora di più con il team in queste ultime tre PL1 in vista del 2019 sarà un’ottima cosa. Cambiamenti rispetto alle altre volte? In Russia avevo avvertito una differenza più forte perché lì erano due mesi che non toccavo la macchina, dall’Ungheria; adesso è stata un po’ minore. Ovviamente non ha aiutato il fatto che la pista fosse sporca e non ci fosse molto grip, però diciamo che il calore e la motivazione che ci sono nel team aiutano tantissimo in vista del prossimo anno”.

Charles Leclerc: altro weekend solido.

Ecco Leclerc in azione
Leclerc in lotta con una Force India. Dietro, Vettel e Ricciardo in lotta per il secondo posto.

Il monegasco ritorna in zona punti dopo un ritiro negli Stati Uniti e in Giappone. Un weekend solido, costantemente davanti ad Ericsson nel corso del weekend e con un buon passo sia un qualifica che in gara, dietro solo ad un’inarrivabile Renault, nella gara degli altri. In qualifica arriva in Q3 e in griglia parte nono, dando tre decimi e mezzo al compagno di box svedese Ericsson. In gara lotta con la Force India di Perez e, ritiratosi il messicano, ha condotto una gara tranquilla.

“Questa è stata una gara davvero buona per noi e sono molto contento. Questo settimo posto rappresenta il secondo miglior piazzamento dell’anno e quindi della mia carriera in F1. È stata davvero una sfida gestire le gomme durante la gara. Abbiamo guadagnato abbastanza punti per poter guadagnare una posizione in classifica. Risultato positivo. Adesso speriamo in una buona gara in Brasile.”

Marcus Ericsson: Buon weekend anche per lui.

Ericsson in Messico
Marcus Ericsson in lotta contro la Force India di Perez.

Anche Marcus Ericsson ha disputato un buon weekend. Nonostante fosse stato più lento in tutto l’arco del weekend rispetto a Leclerc, Ericsson ha portato la Sauber in Q3 ed ha terminato la sua gara in nona posizione conquistando due punti. Per Ericsson è il secondo piazzamento a punti consecutivo in due gare, dopo gli Stati Uniti.

“È stata una gara molto positiva per il team. Siamo soddisfatti perché abbiamo guadagnato una posizione nel mondiale costruttori. Sono orgoglioso della mia gara e credo sia stata una delle migliori da quando sono in Formula Uno. Ho dovuto gestire bene gli pneumatici e inoltre ho fatto diversi sorpassi. Posso ritenermi soddisfatto del mio operato.”

 

F1 | GP Messico – Bel weekend per la Sauber che sorpassa la Toro Rosso in classifica
Lascia un voto

Emanuele Zullo

Sono un ragazzo di 13 anni e la mia passione per lo sport è immensa. Spero di coronare il mio sogno, quello di diventare un giornalista sportivo.