F1 | GP Messico – Ferrari, Sainz: “Una delle mie migliori gare in stagione”

Ottima prestazione di Carlos Sainz e la Ferrari nel GP del Messico. Lo spagnolo conclude 6° e il team di Maranello supera McLaren in classifica costruttori.

GP Messico - Carlos Sainz - Scuderia Ferrari
Foto: Scuderia Ferrari

Carlos Sainz, dopo una qualifica che non aveva lasciato soddisfatta la Ferrari, è riuscito a portare a casa una buona 6° piazza nel GP del Messico. Grazie al suo risultato e a quello di Leclerc la Rossa è riuscita a superare la McLaren in classifica costruttori, il team inglese ha ora un ritardo di 13.5 punti. La gara dello spagnolo è stata solida, è scattato bene dalla 6° casella ma il dover evitare Bottas lo ha messo in una situazione non ideale. Al restart, dopo la Safety Car, si è riportato in 6° superando Antonio Giovinazzi. Da quel momento in poi la gara di Sainz è stata abbastanza in solitaria. Al giro 43 rientra per effettuare la sua sosta e torna in pista sempre 6°, dietro Leclerc. A quel punto il team, nel tentativo di recuperare Gasly e ottenere la 4,° chiede a Leclerc di far passare il compagno. Il monegasco non segue il team order immediatamente ma al giro 58 lascia passare lo spagnolo. Gasly è comunque imprendibile visto che era riuscito a maturare un distacco di quasi 10 secondi. Sainz quindi rallenta e lascia passare Leclerc al penultimo giro. Per la Rossa è comunque un successo e Carlos Sainz si ritiene soddisfatto dalla prestazione mostrata. Lo spagnolo considera questa gara la sua migliore in stagione soprattutto per il passo mostrato.


Leggi anche: F1 | Pagelle GP Messico – Max corteggia l’iride a ritmo di Jarabe Tapatío


Carlos Sainz:

“È stata una delle mie migliori gare in stagione per quanto riguarda il passo, dal momento che sono stato sempre veloce. Anche oggi mi sono trovato a mio agio sia con le gomme Medium che con le Hard. Partire dal lato sporco della pista è stato, come ci si attendeva, difficile e in più sono stato un po’ sfortunato con l’incidente che è avvenuto davanti a me: prima ho dovuto inchiodare per non colpire Bottas e poi ho perso alcune posizioni per evitare Ricciardo che stava perdendo l’ala anteriore. Alla ripartenza sono riuscito subito a riprendermi il sesto posto da Giovinazzi e così sono riuscito a sfruttare il mio solido passo gara. La squadra ha effettuato ottimi pit stop su entrambe le vetture e nella parte finale avevo un ritmo migliore di Charles, per cui credo che sia stato giusto scambiare le posizioni senza prendere rischi. Se avessimo lottato fra di noi provare a prendere Gasly sarebbe stato infatti ancora più difficile. Nel finale poi abbiamo invertito di nuovo l’ordine delle vetture come avevamo concordato di fare prima del via. Oggi abbiamo portato a casa un buon numero di punti rispetto ai nostri rivali scavalcandoli così in classifica. Questo risultato e il mio solido passo di tutto il weekend sono gli aspetti positivi del fine settimana in Messico. Sotto col Brasile adesso!”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

mm

Giada Di Somma

Appassionata di motori da sempre. Studio comunicazione a Roma e spero di poter rendere la mia passione un lavoro.