F1 | GP Messico – Il venerdì della Mercedes, Hamilton: “La Red Bull è superiore a noi in questo momento”

La F1 torna a gareggiare dopo due anni in Messico dove l’ultimo vincitore della Mercedes era stato Lewis Hamilton. In entrambe le sessioni del venerdì entrambi i piloti si sono piazzati nelle prime tre posizioni ma la sensazione è quella che la Red Bull in queste prime prove si sia nascosta. Mercedes F1 in Messico

Mercedes F1 in Messico
Lewis Hamilton – Foto: Mercedes

Le FP1 si sono disputate in una pista molto sporca e quindi estremamente in evoluzione. In questa prima sessione quasi tutti i team hanno giocato a carte coperte. La Mercedes chiude prima e seconda in classifica, con Bottas davanti ad Hamilton e Verstappen ad appena un decimo dal leader, ma l’impressione è che si sia visto ancora poco del reale potenziale in pista da parte di tutti i team. Mercedes F1 in Messico

Nella seconda sessione invece Max Verstappen rifila quattro decimi a Valtteri Bottas e mezzo secondo a Lewis Hamilton. Infatti nel pomeriggio il pilota Olandese della Red Bull ha messo le cose in chiaro e si è candidato seriamente al ruolo di favorito per il weekend.

Lewis Hamilton FP1 P2 – FP2 P3

“Stiamo combattendo al meglio la Red Bull, ma adesso i nostri rivali sono sicuramente superiori a noi”.

Mezzo secondo di ritardo è decisamente più di un campanello di allarme. Il venerdì messicano di Lewis Hamilton non è stato positivo, malgrado un doppio piazzamento sul podio. A riguardo ha detto:Ci manca ancora molto per trovare il giusto set up, che è sicuramente il motivo che spiega il mezzo secondo di differenza tra di noi nella seconda sessione. In generale la macchina andava bene, non avevamo grandissimi problemi. Stiamo dando assolutamente tutto quello che abbiamo. La Red Bull è più veloce di noi in questo circuito” .


Leggi anche: F1| Ufficiale: il GP di Cina rinnova il contratto fino al 2025


Sebbene l’inglese si stia giocando il mondiale e le prossime gare saranno decisive non sembra che il sette volte campione del mondo sia molto preoccupato:Non c’è nessuna preoccupazione reale in vista del weekend, sto solo cercando di migliorare il più possibile il nostro assetto“.

 La differenza l’ha fatta il salto di qualità della Red Bull e di Max Verstappen, letteralmente imprendibili nel guidato e nella zona dello stadio.

Mercedes F1 in Messico
Valtteri Bottas – Foto: Mercedes

Valtteri Bottas FP1 P1  – FP2 P2

È stato un inizio di giornata difficile con condizioni di scarsa aderenza e pista polverosa” – ha detto il finlandese della Mercedes al termine della prima giornata di sessioni – “Ciò ha reso difficile trovare il giusto set up della nostra macchina, ma tuttavia non sembrava troppo lontana da come dovrebbe essere.  Adesso lavoreremo per mettere a punto le cose per le FP3″.

Le sensazioni di Lewis Hamilton sono che la Red Bull sia la macchina più in forma del momento ma sono le stesse sensazioni che ha anche Valtteri Bottas che ha detto: “Questo pomeriggio la macchina andava bene ma c’è ancora tempo per trovare qualcosa in più perché la Red Bull sembra veloce qui in Messico. Sembrano più veloci di noi in questo momento e hanno mostrato un buon passo con la gomma Soft su un solo giro. Dobbiamo lavorare ancora molto per trovare il giusto set up se vogliamo lottare per la pole”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter