F1 | GP Messico, Mercedes difende Tsunoda: “Non farti abbattere dagli haters”

In risposta a Yuki Tsunoda su Twitter, l’account Mercedes esprime sostegno al rookie nipponico dopo le qualifiche del GP del Messico.

mercedes tsunoda messico
Fonte: @unknown

L’ultima manche di qualificazione del sabato messicano riserva sorprese. Tra l’apparente prevedibile pole position di Verstappen si inseriscono le due Mercedes, che soffiano la prima fila alle due Red Bull, monopolizzando le prime due posizioni. Non solo: l’ultimo tentativo del Q3 non si rivela essere molto fortunato per le due monoposto di Milton Keynes: in curva 10, proprio davanti a Perez e Verstappen – intenti ad attaccare le Frecce Nere – Tsunoda allunga la propria traiettoria per non intralciare gli accorrenti piloti Red Bull. mercedes tsunoda messico

La mossa del classe 2000 giapponese non è però d’aiuto per Checo Perez, il quale – non aspettandosi il lungo dell’AlphaTauri – perde il controllo della propria monoposto con cenno di disappunto nei confronti del giovane collega. L’episodio inficia anche Max Verstappen, giunto sul posto pochi secondi dopo. L’olandese, come ammesso nel post-qualifica, alza il piede aspettandosi una bandiera gialla, perdendo così l’opportunità di attaccare il giro veloce di Bottas.


Leggi anche: F1 | Lotta Ferrari-McLaren: il Cavallino mette la freccia in Messico?


Durante la serata messicana, molte sono state le critiche mosse dal box Red Bull nei confronti del nipponico del team di Faenza. Alle dichiarazioni dei piloti, di Horner e Marko ha risposto lo stesso Yuki Tsunoda sul proprio account Twitter: “Non potevo fare nulla in più di questo”.

Sotto il commento del bersagliato Yuki, ecco arrivare la replica di Mercedes. Tramite il proprio profilo la scuderia anglo-tedesca esprime il proprio supporto al giapponese: “Mantieni la testa alta Yuki”, esordisce il messaggio, “non lasciarti abbattere dagli haters”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.