F1 GP Messico, qualifiche Ferrari – Binotto: “Massimo carico scelta giusta, tiriamo le somme domani. DRS di Leclerc rotto”

In collegamento dal remote garage di Maranello, Mattia Binotto commenta ai microfoni Sky le qualifiche del Messico della Ferrari, concluse con difficoltà in quinta e in settima posizione.

qualifiche ferrari messico binotto
Foto: F1inGenerale

In collegamento dal remote garage di Maranello, Mattia Binotto commenta ai microfoni Sky le qualifiche del Messico della Ferrari, concluse con difficoltà in quinta e in settima posizione rispettivamente con Carlos Sainz e Charles Leclerc.

Le parole di Mattia Binotto: l’andamento delle qualifiche e le attese per la gara

Non ho sentito ancora Charles (Leclerc, ndr) nè ho avuto modo di guardare i dati. C’è stato un problema al suo DRS che si è rotto nella parte finale dell’ultimo tentativo. Detto questo, Messico è una pista difficile, una pista difficile da guidare dove l’aria è rarefatta, c’è poco grip, anche la power unit ha più criticità. Bisogna guidare in condizioni difficili ma questa è una costante di questa pista.”

“Sapevamo che sarebbe stata una qualifica molto serrata, lo abbiamo visto anche in Q1 e in Q2. Il potenziale per potercela giocare in Q3 ci sarebbe stato; guardando i settori migliori di Carlos (Sainz, ndr) e mettendoli insieme sarebbe, credo, una prima fila. Però è difficile mettere insieme il giro per il pilota: per i nostri due piloti sfortunatamente in Q3 è andata così, poteva capitare ad altri.”

“Complessivamente penso che il potenziale c’è, non solo per fare una buona qualifica oggi ma anche per la gara di domani. Va presa quindi come una qualifica molto serrata, lo sapevamo spettacolare e spettacolare è stata. Dobbiamo voltare pagina oggi e guardare a domani.”


Leggi anche: F1 | GP Messico – Sintesi qualifiche: Verstappen batte le Mercedes, che fatica le Ferrari


“Pensiamo che la configurazione più carica sia quella migliore su questa pista: un po’ in qualifica per cercare di portare le gomme in temperatura, un po’ in gara per gestire il degrado delle gomme stesse. E’ vero che abbiamo la nostra configurazione di massimo carico come ce l’ha Mercedes. Non credo che siamo troppo carichi, al contrario penso che abbiamo fatto la scelta giusta sia per qualifica sia per gara. Tiriamo le somme domani a fine gara.

Le parole di Mattia Binotto sui numerosi errori di guida visti da vari piloti

“Penso che la gara sarà meno complicata perchè si girerà con più benzina, quindi i tempi sono dilatati, la frenata è più lunga, la percorrenza di curva più lenta. La dinamica di un giro di gara è molto diversa da quella di uno di qualifica: al sabato sei sempre sul ghiaccio, sul filo del rasoio, quindi sicuramente più difficile ed estrema la qualifica. Io mi aspetto che domani tutto questo si semplifichi, che avremmo una gara più semplice da quel punto di vista ma comunque serrata. Penso che domani sarà una bella gara da vedere.”

 

Seguici sui nostri social (Facebook, Instagram, Twitter)

Seguici anche su Telegram

Mariangela Picillo

Cresciuta a pane, Ferrari e Schumacher. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.