F1 | GP Messico – Risultati Gara: Verstappen domina, Hamilton regge su Perez

Continua a Città del Messico la bagarre iridata tra Hamilton e Verstappen: segui con noi in cronaca live il GP del Messico.

 

 

La cronaca live del GP del Messico inizierà alle ore 19.30

L’articolo si aggiorna automaticamente

Lap71 – BANDIERA A SCACCHI: Max Verstappen trionfa in Messico! Non riesce l’assedio di Perez su Hamilton: P3 per Checo. Bottas strappa all’ultimo il giro veloce al #33.

Lap70 – Perez si avvicina pericolosamente ma non riesce l’attacco sul #44.

Lap69 – Ennesima sosta per Bottas. Perez si rifà sotto ed è a 0.7 da Hamilton.

Lap68 – Prova a riavvicinarsi Perez, che si porta a 1.5 secondi dalla Mercedes.

Lap67 – Hamilton riesce a fare i propri migliori tempi, porta il gap con Perez a 1.8. Bottas non strappa il giro veloce a Verstappen.

Lap66 – Hamilton: “La macchina si sta surriscaldando”.

Lap65 – Pit stop per Bottas che, dalle retrovie, proverà forse a strappare il giro veloce a Verstappen. Perez è intanto sceso a 2.0.

Lap63 – Hamilton prova a dare tutto e riesce in qualche modo a portare Perez fuori dalla zona DRS: 1.3 il gap.

Lap62 – Perez studia Hamilton, noce giri alla fine, Hamilton è nervoso in radio.

 

Lap61– Spinge Sainz che guadagna su Gasly, ma rimane a circa 10 secondi.

Lap58 – È zona DRS per Sergio Perez: 9 decimi da Hamilton.

Lap57 – Mentre Sainz passa Leclerc in curva 6, Checo Perez si mostra negli scarichi di Lewis Hamilton: il gap è di solo 1.3 secondi.

Lap56 – Stroll conquista la P15 su Russell. Perez è solo a 1.6 secondi da Hamilton.

Lap55 – Dicono a Leclerc di lasciar passare Sainz. Perez intanto continua ad avvicinarsi: 2.8 secondi tra lui e Hamilton.

Lap54 – Comunicano a Hamilton in radio che Perez arriverà probabilmente negli ultimi giri.

Lap52 – 1:18.999, è giro veloce per Max Verstappen, che allunga a 13 secondi sul #44. Perez è intanto a 4.5 secondi.

Lap51 – Perez colleziona altri due settori viola, ed è ora a 5.3 secondi da Hamilton.

Lap49 – Continua l’inseguimento del padrone di casa. 1:19.468: fucsia per Perez, è ora a 5.9 da Hamilton.

 

Lap47 – Perez si avvicina a Hamilton: 6.7 secondi il margine dell’inglese.

Lap45 – Sosta per Lando Norris, che torna in pista con compound hard in P10.

Lap45 – 44 giri completati, la situazione di classifica.

Lap43 – Pit-stop per Sainz: lo spagnolo monta gomma dura e torna in pista sesto.

Lap421:19.695 è fucsia per Perez! Sosta lunga per Bottas che rischia un Monaco 2.0.

Lap40 – Pit-stop per Sergio Perez: il messicano rientra in P3 a 9 secondi da Hamilton. Gomma a banda bianca per Checo.

Lap39 – Perde molto tempo ora Hamilton. Verstappen in questo giro guadagna oltre 1.5 secondi sul #44.

Lap37 – Perez: “Le gomme stanno migliorando”.

Lap36 – Prosegue Perez su ottimi tempi, ha ancora gomma. Verstappen procede guadagnando su Hamilton, tempi ancora buoni anche per Sainz.

Lap34 – Leader momentaneo del GP è l’idolo di casa Sergio Perez. +5 giri nella strategia del messicano, che resterà ancora fuori.

Lap33 – Ai box Max Verstappen: rientra per la sosta il leader del gran premio. L’olandese torna sul tracciato senza intoppi, ad oltre 7 secondi da Hamilton.

Lap31 – Mentre Hamilton fa fucsia, rientra Pierre Gasly: il francese torna in pista 2 secondi davanti a Gasly.

Lap30 – Ai box anche Charles Leclerc. Monegasco che va su mescola dura, rientra in P9.

Lap29 – Pit-stop per Lewis Hamilton: rientra l’inglese per montare gomma dura. Hamilton rientra dietro a Leclerc.

Lap28 – Spinge Perez, che rosicchia decimi su Hamilton il distacco è di 1.6 secondi.

Lap27 – Team radio Perez: “Checo chiudiamo il gap”. 1.8 tra Lewis e Sergio.

Lap25 – Prosegue il duo Ricciardo-Bottas: l’australiano è distante 14 secondi dal compagno, Bottas non riesce ad attaccarlo.

Lap24 – Hamilton si lamenta: “Non riesco a staccarmi da Perez”. Leclerc guadagna altri 4 decimi su Gasly.

Lap23 – A Leclerc: “Confermiamo il piano A, siamo in lotta con Gasly”. Hamilton sconsolato: “Sono troppo veloci per noi”.

Lap22 – 8.5 secondi tra Verstappen e Hamilton. Checo Perez è ora a 1.8 secondi dalla Mercedes #44. Le due Ferrari fanno il proprio miglior tempo e guadagnano mezzo secondo su Gasly.

Lap21 – Dopo ventuno giri, questa è la situazione di classifica del GP del Messico.

Lap20 – Insieme praticamente dal primo giro, Bottas non riesce ad attaccare Ricciardo.

Lap19 1:20.685 è il giro record di Verstappen, ora con 7 secondi su Hamilton. Perez prova ad avvicinarsi, ma resta a 2 secondi dall’inglese.

Lap18 – In casa Red Bull: “Pensiamo al piano B”.

Lap17 – Pit stop per Giovinazzi. L’italiano torna in pista davanti a Ricciardo e Bottas.

Lap16 – Si ferma ai box Russell che va su gomma hard. Perez spinge: “Le gomme stanno migliorando”.

Lap16 – Continua la fase “no” di Hamilton. Sergio Perez ora spinge ed è ad 1.8 secondi dal britannico della Mercedes: il messicano ci prova.

Lap15 – In difficoltà Hamilton che perde molto soprattutto nel settore centrale. Intanto Sainz approccia Leclerc: “Sono più veloce, ditemi cosa fare”.

Lap13 – Mentre Stroll entra ai box per montare gomma hard, prosegue la marcia di Verstappen, ora con 4.7 secondi su Hamilton.

Lap12 – Esteban Ocon si toglie dalla scia per affondare il sorpasso su Mazepin. Tredicesimo ora il transalpino.

Lap111:20.958 è il nuovo giro veloce siglato da Verstappen. 3.7 secondi il vantaggio dell’olandese.

Lap10 – Il sorpasso di Alonso sulla Williams di Russell. Si avvicina Vettel a Giovinazzi.

Lap10 – Giro veloce per Verstappen, che ha ora un margine di 3.3 secondi sul rivale. Alonso passa Russell in decima piazza. Ecco un’istantanea delle due rosse in quinta e sesta posizione.

Lap9 – Bagarre tra Raikkonen, Russell e Alonso: il finnico si prende la P9.

Lap8 – Contatto nelle retrovie tra Ricciardo e Stroll. Hamilton si apre in radio su Verstappen: “È veloce”.

Lap7 – Il leader Verstappen stacca Hamilton già di 2.5 secondi.

Lap5 – Riparte il gran premio! Verstappen riscatta bene e tiene la posizione, mettendo già un piccolo gap su Hamilton. Sainz supera Giovinazzi per la sesta piazza.

Lap4 – Continua il regime di vettura di sicurezza. In partenza non intelligente Bottas, che lascia lo spazio sulla traiettoria ideale a Verstappen che, senza farsi pregare, ne approfitta. Out dalla corsa Schumacher e Tsunoda.

Lap3 – Safety Car ancora in pista, ecco il contatto tra Ricciardo e Bottas.

Lap1 – La situazione è ora questa. Verstappen comanda su Hamilton e Perez, che ha tenuto la posizione dopo una piccola bagarre con Gasly. Contatto tra Bottas e Ricciardo. Leclerc sale in P5, Giovinazzi in sesta. Sosta per Ricciardo e Bottas.

Lap1 – Scattano le monoposto! Alla partenza Max Verstappen prende tutta la scia delle due Mercedes, le affianca in rettilineo e, all’esterno, entra per primo in curva 1! Si gira alla prima chicane Bottas, Safety Car in pista.

Ore20.01 – Vetture che scaldano gli pneumatici, quasi ultimato il giro, guidato dal poleman Bottas.

Ore20.00 – Scoccano le otto, le monoposto lasciano la piazzola per il giro di schieramento.

Ore19.58 – Partiranno così i piloti al via del Gran Premio del Messico. Con gomma gialla quasi l’intera griglia, pneumatico soft solo per Tsunoda e Ocon.

Ore19.55 – Dopo alcuni GP con l’incognita, nessun rischio pioggia quest’oggi a Città del Messico. Fa piuttosto caldo, temperatura dell’asfalto ora a 48°C.

Ore19.53 – Lewis Hamilton sulla sua Freccia Nera, pronto a scattare dalla prima fila, sul lato sporco del tracciato.

Ore19.52 – Prontissimo anche Charles Leclerc, balaclava indossata e attesa sempre minore. Otto minuti al giro di schieramento.

Ore19.50 – La concentrazione di Daniel Ricciardo. L’australiano scatterà dalla P7, tra i due ferraristi: fondamentale sarà il suo contributo per tenere le Ferrari al via, con Norris dalle retrovie.

Ore19.49 – Spalti gremiti di tifosi, atmosfera estremamente calda. Iniziano a vestirsi i piloti, per poi calarsi nell’abitacolo.

Ore19.48 – Horner: “Sicuramente in Mercedes hanno un piano per proteggersi in partenza. Non abbiamo la vittoria in tasca, sarà una grande lotta”.

Ore19.46 – Risuonano le note dell’inno messicano nel circuito di Città del Messico dedicato ai fratelli Rodriguez. Manca meno di un quarto d’ora alla partenza.

Ore19.44 – Ultimi preparativi sulla griglia di partenza.

 

Ore19.42 – La speranza di papà Perez. Il messicano scatterà dalla quarta piazza.

Ore19.40 – Ecco le strategie consigliate da Pirelli. Prima Wolff, poi Binotto non escludono la possibilità di una doppia sosta.

Ore19.35 – Temperatura dell’aria che si assesta sui 20°C. Temperatura dell’asfalto di 46 gradi.

Ore19.30 – Buonasera e benvenuti nella cronaca live del GP del Messico. Mezz’ora al via, pubblico pronto ad assistere alla corsa!


Città del Messico è teatro del diciottesimo e quintultimo appuntamento stagionale: nella capitale messicana Verstappen e Hamilton affilano le armi. Nessuno dei due scatterà però dalla pole position, conquistata – a sorpresa – da Valtteri Bottas. Altrettanto sorprendente il monopolio della prima fila da parte di Mercedes, dietro a Red Bull fino al Q3. Il gran premio però si preannuncia combattuto: Red Bull, favorita della vigilia, vorrà attaccare – già dal lungo rettifilo di partenza – le due Frecce Nere. A partire dal lato pulito dello schieramento saranno Bottas e Verstappen, non ideale il corridoio di Hamilton. La terza fila sarà condivisa da Gasly e Sainz, che precederanno Ricciardo e Leclerc.

I due uomini con il Cavallino sul petto proveranno a rimontare per portarsi almeno nella posizione di terza forza. Completeranno la Top 10 due illustri ex Ferrari: Vettel e Raikkonen, entrati in quinta fila grazie alle penalità in griglia fioccate durante il weekend.


Leggi anche: F1 | GP Messico, griglia di partenza – La qualifica delle sorprese e delle penalità


A commentare il weekend messicano è Mario Isola, Responsabile F1 e Car Racing per Pirelli: L’altitudine elevata in modo particolare, ma anche la conformazione stessa del circuito, generano sempre una serie di sorprese e di sfide interessanti in Messico, quindi spesso la gara è imprevedibile e ci sono diverse opzioni a livello di strategia. L’ultima volta che abbiamo corso qui, medium e hard sono stati i pneumatici su cui i team hanno puntato di più durante la gara e, in base al livello di graining e di scivolamento che potrebbero verificarsi con la soft, quest’anno potrebbe succedere la stessa cosa.

La gara si svolgerà all’incirca nello stesso periodo dell’anno di due stagioni fa e, da allora, non è stata effettuata nessuna modifica significativa della pista, eccetto una parziale riasfaltatura;prima della curva 1 per livellare una disconnessione. Tuttavia, le monoposto sono cambiate molto nel frattempo, quindi è difficile dire se i dati ricavati nel 2019 siano ancora attuali”.

L’appuntamento con la cronaca live del GP del Messico è fissato alle ore 19.30. Lo spegnimento dei semafori è previsto per le ore 20.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.