F1 | GP Messico – Sebastian Vettel: “Dopo la partenza, tutto sarà deciso dalle gomme”

Una qualifica entusiasmante ha scaldato i tifosi a casa e quelli presenti al circuito Hermanos Rodriguez a Città del Messico. La pole viene conquistata all’ultimo tentativo e per soli 26 millesimi da Daniel Ricciardo,;davanti al suo compagno di box Max Verstappen e al campione della Mercedes Lewis Hamilton. Soltanto quarto il ferrarista Sebastian Vettel. Gp Messico Vettel

Foto: Ferrari

La qualifica appena conclusa che anticipa il Gran Premio del Messico ha visto una prima fila tutta Red Bull dopo ben cinque anni con Daniel Ricciardo davanti al compagno di box Max Verstappen per soli 26 millesimi. A poco più di un decimo troviamo in terza posizione il quasi neo-pentacampione del mondo Lewis Hamilton; mentre, a due decimi in quarta posizione il quattro volte campione del mondo Sebastian Vettel.

Sin dalla prima sessione di prove libere, le Red Bull hanno dimostrato una grande forma su questo tracciato con Mercedes e Ferrari leggermente distanziate e abbastanza simili tra loro nei valori espressi in campo. La Ferrari – assieme ai suoi motorizzati – si è dimostrato essere il team più veloce in rettilineo (la Red Bull infatti paga ben 11 km/h di differenza) ma con una debolezza nelle curve lente per mancanza di carico aerodinamico che soltanto il corpo vettura del team austro-inglese riesce ad esprimere.

E’ un Sebastian Vettel pacato ai microfoni di Sky subito dopo la fine delle qualifiche, pur mostrando un’indole poche incline alle parole in questo pomeriggio messicano.

“La Red Bull è sembrata molto ma sei arrivato vicinissimo a Lewis Hamilton. Ci descrivi un po’ il tuo giro e dove pensi che loro abbiano fatto la differenza?”

SV: “Nelle curve.

“Sei abbastanza soddisfatto di questo risultato?”

SV: “Sì, abbastanza contento. Credo che durante questa sessione la macchina andava bene, siamo arrivati molto vicini. Sono stato molto contento del primo tentativo in q3 (dove, il ferrarista si era classificato secondo, ndr), nel secondo sapevo che dovevo provare qualcosa in più perchè le Red Bull erano abbastanza più veloci.

Purtroppo non ci sono riuscito. Ma abbiamo visto per tutto il weekend che siamo piuttosto veloci nel rettilineo, mentre ci manca carico aerodinamico e perdiamo terreno nelle curve. Vediamo cosa possiamo fare domani.

Il rettilineo del traguardo di questo circuito è lungo ben 1,3 km e che porta ad una prima curva con una forte staccata e quasi priva di punti di riferimento. Le Red Bull mancano di velocità sul dritto rispetto alla Mercedes e alla Ferrari che le seguiranno e ciò può rappresentare un punto chiave al momento dello spegnersi dei semafori: “La strada è lunga fino a curva 1 e come già ho detto abbiamo una velocità più alta rispetto agli altri in rettilineo. Ciò magari potrà aiutarci.

Dopo la partenza, tutto sarà deciso dalle gomme secondo me.

F1 | GP Messico – Hamilton: “Sono molto contento, la strada per curva 1 è lunga”

F1 | GP Messico – Sebastian Vettel: “Dopo la partenza, tutto sarà deciso dalle gomme”
Lascia un voto
mm

Mariangela Picillo

Studentessa di ingegneria meccanica, amo la velocità e il rosso dall'età di 3 anni. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.