F1 | GP Messico, secondo posto per Vettel: “Forse avremmo potuto osare di più”

Sebastian Vettel conquista la seconda posizione nel Gran Premio del Messico in una gara determinata dalle strategie.

Vettel Messico

Sebastian Vettel ha concluso il Gran Premio del Messico in seconda posizione, così come era partito. La sua gara tuttavia è stata tutto fuorchè monotona.
In partenza il tedesco ha accompagnato Hamilton sull’erba a bordo del rettilineo, mantenendo di forza la seconda posizione alle spalle di Charles Leclerc.
Il monegasco si è fermato con largo anticipo, adottando una strategia a due soste che lo ha tagliato fuori dalla lotta per la vittoria.

Vettel si è ritrovato a condurre la gara davanti ad Hamilton con un vantaggio di circa 2 secondi.
Subito dopo la sosta dell’inglese, il pilota della Ferrari è stato interpellato dal muretto e ha deciso di allungare il proprio stint, onde evitare di correre il rischio di rientrare alle spalle di Hamilton a parità di gomma.
Il tedesco si è fermato quindi dieci giri più tardi, dopo aver perso quasi quattro secondi in fase di doppiaggio di due vetture in lotta tra di loro.
Rientrato in pista dopo la sosta dietro a Hamilton, Vettel si è riavvicinato al leader della corsa sfruttando le gomme più fresche, senza mai scendere però sotto agli 1.9 secondi di distacco.

Il numero 5 ha così concluso la gara in seconda posizione, a meno di 2 secondi di distacco da Hamilton e altrettanti di vantaggio su Valtteri Bottas.

Vettel nel dopogara: “Per fortuna sono riuscito a tenere dietro Bottas”

Nelle interviste del dopo-gara, Vettel ha dichiarato:

“Sorprendentemente le gomme dure hanno funzionato molto bene. E’ stata una gara molto intensa, per fortuna sono riuscito a tenermi dietro Valtteri [Bottas, ndr], che mi ha messo un bel po’ di pressione. Sono riuscito a focalizzare l’attenzione su Lewis soltanto alla fine. Hamilton ha tenuto una velocità di crociera per tutto il secondo stint, finchè non ci siamo avvicinati noi, lui aveva abbastanza gomme e ci ha tenuto dietro. Sono contento perché credo che sia stata una bella gara. A livello di strategia penso che avremmo potuto provare qualcosa di diverso per vincere, però la gara e il pubblico sono stati bellissimi”.

Seguici anche su Telegram

F1 | GP Messico – Vittoria di Hamilton con monoposto danneggiata: “Gara faticosissima, sognavo da tempo di vincere qui”

mm

Carlo Platella

Nato e cresciuto a Torino, studio ingegneria dell'Autoveicolo nel Politecnico della mia città. Ho una grande passione per il motorsport in tutte le sue forme che mi piace trasmettere negli articoli. Ho lavorato nella Squadra Corse della mia università con la speranza un giorno di entrare in Formula 1.