F1 | GP Messico – Verstappen: “Quando la macchina è competitiva vinco”

Max Verstappen non ha intenzione di tirarsi indietro nei combattimenti ruota a ruota nonostante il suo vantaggio su Hamilton.

verstappen hamilton mondiale
Foto: Unknown

Max Verstappen non cambierà il suo approccio nei combattimenti ruota a ruota nonostante abbia incrementato a 12 punti il vantaggio sul rivale Lewis Hamilton. “Il mio approccio resterà lo stesso lungo tutta la stagione. Cerco sempre di guadagnare più punti possibili, devo guadagnarli come Lewis o come ogni altro pilota sulla griglia. Ovviamente devi sempre cercare di avere una gara pulita.” ha dichiarato Verstappen.

Hamilton e Verstappen si sono già scontrati due volte quest’anno, a Silverstone e a Monza. Toto Wolff ha recentemente pronosticato che la battaglia per il titolo potrebbe finire con una collisione, come già successo a piloti del calibro di Schumacher, Senna o Alain Prost.


Leggi anche: F1 | Orari TV GP Messico 2021 Anteprima e programmazione Sky e TV8


Il pilota olandese ha però dichiarato che non si sta soffermando troppo su quello detto da Wolff: “Non penso troppo alle battaglie che sono avvenute tra due piloti nel passato, quello che hanno fatto ormai è passato.”

Mi concentro su quello che devo fare in pista, ovviamente, e cerco sempre di fare la miglior prestazione possibile. Questo è come si vince un campionato del mondo, provando a guadagnare più punti possibili e battendo il tuo avversario.”

Max arriva alle ultime cinque gare di campionato in testa alla classifica ma non ha problemi a dichiararsi rilassato e concentrato.

Mi piace quello che faccio quindi mi toglie un po’ di pressione. Non è la prima volta che combatto per un mondiale. Si, è la prima volta in F1 ma non è la prima volta in vita mia.”

Alla fine non cambia molto, devi solamente vincere ed è quello che ho fatto in passato e che sto cercando di fare adesso. Quando la macchina è competitiva, vinco. Quando la macchina non è competitiva, non vinco.”

 

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter