F1 | GP Miami, Gasly: “L’incontro con Michael Jordan? L’esperienza migliore della mia vita!”

Per Pierre Gasly, pilota Alpha Tauri, incontrare la leggenda del basket Michael Jordan in occasione del GP di Miami, è stata senza dubbio l’esperienza migliore della sua vita.

Pierre Gasly Michael Jordan

Il GP di Miami non ha ancora preso ufficialmente il via, eppure ha già regalato un’emozione indimenticabile a Pierre Gasly, che si è trovato faccia a faccia con il leggendario cestista Michael Jordan. Il pilota del team Alpha Tauri, infatti, ieri sera ha cenato con l’ex star dell’NBA, vincitore di sei campionati con i Chicago Bulls durante i suoi 15 anni di carriera.

Uno degli sponsor personali di Gasly e amico di Michael Jordan, ha organizzato il loro incontro mercoledì, prima del Gran Premio inaugurale di Miami.

Le parole di Gasly

“È stata di gran lunga la migliore esperienza della mia vita“, ha detto il pilota francese. “La cena più stimolante che abbia mai avuto. Fin da bambino sono sempre stato ispirato da quest’uomo, dalla sua mentalità e dal successo che ha avuto in questi anni. Tutti dicono che non dovresti mai incontrare il tuo idolo, perché puoi solo che esserne deluso, ma questo incontro è stato l’esatto contrario. Michael è un genio, per come si comporta e per il modo in cui pensa intellettualmente. Sono rimasto molto, molto colpito”.

“Non sapevo poi che fosse un grande fan della F1. È stato molto impressionante e fantastico discuterne con una leggenda del genere. È stata un’ottima cena, la ricorderò per tutta la vita. A fine cena gli ho regalato uno dei miei caschi e lui ha autografato una delle mie Jordan, finirà sicuramente nella mia bacheca dei trofei!”

I due sportivi poi, hanno parlato anche del recente ingresso di Jordan nel mondo delle corse NASCAR, come co-proprietario del team 23XI Racing.

Leggi Anche:

F1 | GP Miami – Incidente per Sainz: sbatte la testa e si procura una leggera escoriazione [VIDEO]

“Naturalmente ne abbiamo parlato, abbiamo parlato di molte cose”, ha infatti aggiunto Gasly. “Abbiamo trascorso tre ore insieme, abbiamo parlato di NASCAR, sport motoristici… Non sapevo che si svegliasse presto la domenica mattina per guardare le nostre gare di F1. È un grande fan”.

“Ma non è facile se sei Michael Jordan presentarti a eventi come questo, anche se lo desideri. Anche se non lo vediamo in pista, ci segue. Sono rimasto piuttosto stupito di quanti dettagli conoscesse del nostro sport. Dimostra che ha un enorme interesse per gli sport motoristici”.

“Probabilmente ci incontreremo un’altra volta. Abbiamo stabilito un ottimo contatto durante la cena. È una persona molto speciale e vedremo come crescerà la relazione da lì. Ho ricevuto un altro invito da lui per quando tornerò negli Stati Uniti, sarò molto felice di accettarlo”.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

Desirée Palombelli

Classe 1999, aspirante giornalista. Studio Relazioni Internazionali a Roma e scrivo di Formula 1.